Calcio

'Il Napoli? Colpa del mercato di De Laurentiis'

E' il parere di Marika Fruscio, l'avvenente protagonista di Uomini e donne che tifa Napoli dal suo blog, ormai seguitissimo

La delusione di Mesto e Britos alla fine della gara di Coppa Italia con il Bologna (Credits: Francesco Pecoraro - LaPresse)

Napoli, di male in peggio. Due sconfitte di seguito in campionato, prima a Milano con l'Inter, poi in casa contro il Bologna. E ieri sera, nuovo ko al San Paolo in Coppa Italia per mano, meglio, per piede della squadra di Pioli, che pare ormai ci abbia preso gusto a mettere nell'angolo Cavani e compagni. In mezzo, la sentenza di Scommessopoli, che ha punito con 2 punti di penalizzazione il Napoli e con sei mesi di stop Cannavaro e Grava. Insomma, non potrebbe andare peggio. O forse sì? L'abbiamo chiesto a Marika Fruscio, ex corteggiatrice della trasmissione tv "Uomini e donne" e da mesi blogger seguitissima anche e soprattutto per via della sua passione infinita per il Napoli.

"E' il momento più difficile da quando sono qui", ha detto ieri a Cavani al termine della partita con il Bologna. Napoli in caduta libera, è d'accordo?

Effettivamente il Napoli sembra che abbia fatto una retrocessione un po' come tutto il Paese. Diciamo che sta seguendo la scia dell'Italia. Ed è un peccato, perché siamo partiti in quinta, arrivando a risultati importanti e superando squadre come il Milan e l'Inter. Ora ci stanno superando un po' tutte, perché noi non stiamo gestendo il vantaggio acquisito. E' la storia delle ultime partite. Partiamo bene e poi ci facciamo raggiungere...

Parla del doppio ceffone rimediato dal Bologna?

Sì, è stata proprio una bella batosta. Comunque, va detto che il Bologna ci ha sempre dato del filo da torcere. L'anno scorso, la sconfitta con la squadra di Pioli ci è costata l'ingresso in Champions League. Forse abbiamo un po' sottovalutato l'impegno, convinti che fosse un incontro relativamente facile. Il castello sta crollando, probabilmente perché non era così solido come pensavamo...

L'origine dei guai?

Beh, la difesa fa acqua un po' da tutte le parti. In più, la sentenza su Cannavaro e Grava (ndr, squalificati per i fatti di Scommessopoli) certo non sta aiutando lo spogliatoio. Cannavaro è sempre stato un pilastro della nostra squadra, perdere lui significa perdere un elemento fondamentale della difesa. Il fatto che la sentenza sia arrivata proprio in questo momento poi, tra i vari problemi che già accusava il Napoli, è stata una vera doccia fredda. In ogni caso, non si può dire che sia tutta colpa della squalifica, questo è certo...

Spieghi meglio...

Dico che la squalifica comminata a Cannavaro e Grava non è altro che un tassello dei problemi che riguardano il Napoli. Il vero problema è che stiamo sfruttando al massimo i titolari dallo scorso luglio. Ora manca freschezza un po' a tutti i giocatori. Anche a Cavani, che nelle ultime gare non ha brillato particolarmente. Anche lui risente evidentemente della stanchezza di un campionato molto lungo.

Sicuro. Ma il Napoli è da un paio d'anni che si presenta di nastri di partenza della stagione con la voglia matta di raggiungere risultati importanti. Arriva a due passi dal traguardo e poi si sgonfia improvvisamente...

Tutto nasce dalla panchina. Non abbiamo una panchina all'altezza della situazione. De Laurentiis ha fatto a mio parere degli acquisti sbagliati. Avevamo bisogno di inserire in rosa dei top player, giocatori importanti che potessero sostituire nel modo migliore i titolari. E parlo di sostituti già pronti per i grandi appuntamenti, non da far crescere nel tempo. Dobbiamo rivedere diverse cose...

Che aria si respira a Napoli? Fino a qualche mese fa si diceva che la città fosse vicina al presidente De Laurentiis per via di una campagna acquisti che sembrava avesse risolto i limiti della scorsa stagione. Ora le cose sono cambiate?

Stiamo sbagliando in partenza. I tifosi non hanno mai amato totalmente De Laurentiis a causa proprio della campagna acquisti, che in molti hanno considerato sbagliata. Cosa è servito comprare giocatori come Ulivi e Mesto che non vengono mai fatti giocare? La verità è che abbiamo acquistato dei giocatori che fondamentalmente non servono al Napoli. E i tifosi del Napoli, che vivono per la maglia, hanno capito che qualcosa non torna. La tifoseria non è con De Laurentiis. Ringrazia il presidente per i risultati degli ultimi anni, ma allo stesso tempo lo critica duramente per le scelte dell'ultima sessione di mercato. Ripeto, avevamo bisogno di giocatori che facessero la differenza. Meglio un grandissimo alla volta che cinque così così...

Le responsabilità di Mazzarri in tutto questo?

Io amo Mazzarri. Credo che lui non c'entri nulla. E' un allenatore che per il Napoli si è addirittura ammalato. Sente tantissimo la squadra e non penso che voglia farle del male, anzi. Scende in campo con i ragazzi, fa il solco davanti alla panchina per tutte le volte che cammina avanti e indietro. Insomma, lui ci crede davvero e sta facendo il massimo. Non è lui che fa la campagna acquisti, è Riccardo Bigon.

I numeri dicono che il Napoli oggi è a meno 10 dalla Juventus capolista e a meno 2 dalla zona Champions League. Poteva essere scudetto, sarà quasi sicuramente qualcos'altro...

Nella vita, mai dire mai. Ma a questo punto, dobbiamo essere realistici. Il traguardo più possibile è quello della Champions League, anche se c'è da fare un grande lavoro nella squadra, che si sente evidentemente demotivata. La Juve ormai viaggia da sola, non c'è Inter che tenga. Tanto di cappello per quello che sono riusciti a fare. Se soltanto non avessimo sbagliato campagna acquisti...

Ci risiamo. Ora tocca a lei. Si sbilanci, consigli un acquisto a De Laurentiis, magari la ascolta...

Bene, ci sto. Sappiamo che a gennaio andranno via Campagnaro e Aronica, perché non fare degli scambi? Aronica va al Palermo, ok noi vogliamo Miccoli. E' uno scambio, tanto il presidente non spenderebbe altro denaro, lo sappiamo. Campagnaro all'Inter? Chiediamo Lucio. Ha già firmato per il San Paolo? Peccato. Il giocatore che avremmo dovuto prendere la scorsa estate è Jovetic. Sarebbe stato un ottimo vice-Cavani. Poteva essere la soluzione migliore, peccato che De Laurentiis non sia riuscito a completare la trattativa...

© Riproduzione Riservata

Commenti