Questo sito contribuisce alla audience di TGCOM24
Calcio

Mourinho scopre la paura contro il Barcellona degli invincibili

Da quattro anni il Real non batte i nemici al Bernabeu. Josè ai suoi: "Siete rimasti in vacanza", ma i giornali si interrogano sui suoi errori...

Barcellona-Real SCA 7 Ansa

Jose Mourinho al Camp Nou durante la gara d'andata della Supercoppa spagnola – Credits: Ansa

Ci sono solo due certezze sul 'Clasico' atto secondo della stagione che al Bernabeu assegnerà la Supercoppa spagnola. La prima è che il Real Madrid dovrà segnare a tutti i costi per provare a strappare il trofeo al Barcellona che all'andata ha vinto 3-2 tra le polemcihe al Camp Nou. La seconda certezza è che la panchina di Mourinho è molto meno solida e sicura di quella di Vilanova e non solo per l'inizio-choc di stagione con due sconfitte e un solo pareggio.

Le ultime 48 ore sono state tormentate a Valdebebas e dintorni. Mourinho, che aveva già definito "orribile e inaccettabile" il k.o. contro il Getafe ha avuto un confronto durissimo con i suoi giocatori in spogliatoio. "Siete rimasti in vacanza" sono le parole che avrebbe indirizzato ai 'blancos' imputandogli una totale mancanza di motivazioni, concentrazione, ambizioni, capacità tecniche e applicazione tattica.

Lui non ha ovviamente confermato, ma le parole alla vigilia della sfida contro il Barcellona lasciano poco spazio alla fantasia: "Vincere o no non è importante. La mia priorità è sapere se quello che è successo a Getafe è occasionale o non c'è un problema psicologico per qualche giocatore". In realtà la stampa di Madrid ha qualche dubbio anche sulle sue scelte come ad esempio la fase finale della sfida affrontata con in campo contemporaneamente cinque punte (Cristiano Ronaldo, Higuain, Benzema, Callejon e Morata).

I giocatori non lo amano e gli scontri sono già avvenuti nelle prime due stagioni. Il rischio è che uscire di nuovo battuti contro il nemico Barcellona dia un'altra picconata al mito di Mou appena rilucidato dalla Liga vinta a suon di record: 100 punti e 121 gol segnati. Il suo palmares nei 'clasicos' è disastroso: 2 vittorie, 4 pareggi e 6 sconfitte. Poco, troppo poco.

Non sarà facile perché il Barcellona non perde al Bernabeu da oltre 1500 giorni. Quattro anni in cui ha vinto cinque delle ultime sette sfide con una striscia iniziata il 2 maggio 2009 con lo storico 2-6 accompagnato dagli applausi dei tifosi del Madrid nei confronti degli avversari. Da allora 18 gol Barca e 7 Real. E ci sono due giocatori (Messi e Dani Alves) che non sono mai usciti sconfitti dalla tana del nemico. Statistiche e storie che fanno impressione. Non saranno la priorità per Mou, ma al portoghese conviene cominciare a cancellare già da questa Supercoppa.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>