sceicco roma
Calcio

Morto d'infarto il sedicente sceicco che voleva la Roma

Adnan Aref Al Qaddumi, 66 anni, nel 2013 si era fatto avanti per acquistare il club giallorosso. Ma l'operazione si rivelò presto un flop

E' scomparso per un malore improvviso, probabilmente un attacco cardiaco, Adnan Aref Al Qaddumi, il sedicente sceicco (giordano di nascita e umbro di adozione) balzato due anni fa agli onori della cronaca per aver lanciato un'offerta per acquistare il 30 per cento delle azioni della Roma calcio.

A riportare per prima la notizia è stato il quotidiano La Nazione, secondo il quale il 66enne Al Qaddumi si sarebbe sentito male mentre si trovava in auto sulla strada Pievaiola riuscendo a chiamare da solo il 118, con l'intervento dell'ambulanza che è però poi risultato vano.

Come si ricorderà, la trattativa per l'acquisto delle quote della Roma si era rivelata un flop e il sedicente sceicco era stato anche multato per 50 mila euro dalla Consob per non avere fornito le informazioni necessarie all'operazione di mercato.

© Riproduzione Riservata

Commenti