Sono 32 le squadre partecipanti al Mondiale di Russia 2018. Si tratta della penultima edizione con questi numeri, visto che la Fifa ha deciso dal 2026 la rivoluzione con allargamento a 40 squadre iscritte e nuova distribuzione geopolitica delle quote per confederazioni, non senza polemiche da parte della Uefa e dell'Europa che ne è uscita penalizzata.

In Russia, invece, andrà lo stesso contingente delle ultime edizioni con 13 posti (più la Russia qualificata per diritto) a disposizione dell'Europa, 4 per il Sudamerica, 3 per il Centro e Nord America, 5 per l'Africa, 4 per l'Asia e gli ultimi due posti per le vincitrici degli spareggi tra le migliori non promosse di Sudamerica e Asia contro quelle di Centro e Nord America e Oceania (che non porta nessuno direttamente al Mondiale).

Le squadre qualificate al Mondiale di Russia 2018

Le qualificazioni si chiudono nel mese di novembre 2017 con gli ultimi spareggi e playoff. Particolarmente attesi quelli dell'area europea perché per la prima volta solo vincendo il proprio girone si ha la certezza di andare al Mondiale mentre le seconde (non tutte) sono costrette a passare per una sfida supplementare che si annuncia difficile.

E' il prezzo da pagare per tenere dentro anche confederazioni meno forti sul campo ma molto potenti dal punto di vista politico e la tendenza è a dare sempre più spazio e queste, anche a discapito del valore assoluto della manifestazione. La Fifa di Infantino, però, si è mossa su questa direazione e dal 2026 il divario sarà ancora maggiore. Ecco, conferederazione per confederazione, l'elenco aggiornato della squadre qualificate:

UEFA (13 POSTI + RUSSIA)

RUSSIA - Paese ospitante che partecipa di diritto alla manifestazione senza doversi impegnare nei gironi di qualificazione. Per la nazionale di Mosca è una vera fortuna, visto che attraversa un lungo momento di crisi. Nella Confederations Cup 2017 giocata negli stadi del Mondiale è stata eliminata nel girone senza arrivare nemmeno alla semifinale. Deludente.

BELGIO - Il Belgio si è qualificato con due turni d'anticipo nel suo gruppo, dominato e concluso con la vittoria esterna sulla Bosnia che ha permesso di festeggiare il pass mondiale. Nel gruppo anche Grecia, Cipro, Estonia e Gibilterra.

AFC (4 POSTI + UNO ALLO SPAREGGIO)

IRAN - La nazionale iraniana si è garantita il pass per la Russia con addirittura due gare d'anticipo sul termine del terzo round dei gironi. Ha vinto 6 delle prime 8 gare pareggiando solo con Siria e Cina e vincendo il gruppo senza problemi. Nel turno precedente aveva dominato facendo 20 punti in 8 giornate.

GIAPPONE - I nipponici si sono qualificati nel girone B della zona asiatica. Decisiva la vittoria contro l'Australia nella penultima giornata del raggruppamento, vinto davanti agli Aussie e all'Arabia Saudita.

COREA DEL SUD - I coreani hanno stabilito un record per la zona asiatica qualificandosi per la nona volta consecutiva alla fase finale del Mondiale di calcio. Sono ormai una certezza.

ARABIA SAUDITA - Tecnico olandese e anima araba: l'Arabia Saudita approda alla fase finale del Mondiale per la quinta volta nella sua storia.

CAF (5 POSTI)

-

CONCACAF (3 POSTI + UNO ALLO SPAREGGIO)

MESSICO - I messicani si sono qualificati per primi nella loro zona. Decisivo il successo su Panama che li ha portati al Mondiale.

CONMEBOL (4 POSTI + UNO ALLO SPAREGGIO)

BRASILE - La Seleçao di Tite prova a mettersi alle spalle la concente delusione del Mondiale di casa. Il pass è stato strappato con ben 4 turni d'anticipo sul girone sudamericano che è un vero e proprio campionato nel quale almeno una big finisce per dover passare dal playoff. Il Brasile è alla 21° partecipazione su 21 edizioni non essendo mai rimasto a casa. Detiene il record di vittorie con 5 titoli mondiali in bacheca.

OFC (UN POSTO ALLO SPAREGGIO)

-

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti