Calcio

Luciano Moggi va all'attacco

Alla vigilia di Inter-Juve, l'ex n°1 bianconero annuncia su Libero future rivelazioni-bomba in tribunale e ribadisce la validità degli scudetti 2005 e 2006 - Inter-Juve: moviola live

Luciano Moggi – Credits: Ansa

Si sa, alle polemiche che da sempre accompagnano il "derby d'Italia" si è aggiunta dopo Calciopoli l'infinita disputa sullo scudetto 2006, revocato alla Juventus e assegnato all'Inter dalla Figc. Così non pare un caso che Luciano Moggi abbia scelto proprio la vigilia dell'ennesimo scontro tra nerazzurri e bianconeri per attaccare dalle pagine di Libero  il presidente della Federazione Giancarlo Abete, ribadire che la Juventus fa benissimo a considerare 31 i titoli in bacheca e soprattutto annunciare future, clamorose rivelazioni durante il processo che lo riguarda. 

"In tanti devono tacere, soprattutto quelli che sanno cosa è stato fatto a danno della Juve dopo la morte dell'Avvocato e di suo fratello Umberto. Ci sono, purtoppo per loro, delle intercettazioni inconfondibili ad incastrarli. E saranno fatte sentire in tribunale", scrive nell'articolo a sua firma Luciano Moggi. Che poche righe sopra attacca anche (e soprattutto) l'altra sponda calcistica di Milano, negando l'esistenza di un "sistema Moggi" e parlando invece di un sistema "strutturato a danno della Juve, la squadra più forte di quel tempo, e a favore del Milan, l'antagonista numero 1 della Signora".

Insomma, a poche ore da quella di San Siro, Luciano Moggi ci tiene a far sapere che l'altra partita non è ancora finita. Con non solo quei due scudetti in palio.

INTER-JUVENTUS: clicca qui per la moviola live

© Riproduzione Riservata

Commenti