Milan-Juve? No comment

Chi non ha visto Milan-Juve in tv o allo stadio, si sta probabilmente chiedendo quale delle 4-5 versioni degli eventi raccontate oggi sui nostri giornali corrisponda al vero. Qualcosa non torna. Succede che una partita abbastanza limpida in cui una …Leggi tutto

Milan-Juve.jpg

Foto Daniele Badolato - LaPresse 25 11 2012 Milano Sport Campionato di calcio Serie A TIM 2012/2013 Milan vs. Juventus Nella foto : Rizzoli Foto Daniele Badolato - LaPresse 25 11 2012 Milan Sport Football Italian Championship Season 2012/2013 Milan vs. Juventus In the picture : Rizzoli

Daniele Badolato - LaPresse

Chi non ha visto Milan-Juve in tv o allo stadio, si sta probabilmente chiedendo quale delle 4-5 versioni degli eventi raccontate oggi sui nostri giornali corrisponda al vero. Qualcosa non torna. Succede che una partita abbastanza limpida in cui una squadra (il Milan) vince con merito grazie anche a una svista come tante se ne vedono nel nostro campionato (Rizzoli scambia un’ascella per un braccio e concede un rigore inesistente) si trasformi in qualcosa di molto più intricato, oscuro, farraginoso. Non ci credete? Leggete voi stessi questo “blob” che mette insieme il meglio e il peggio dei commenti post-partita:

La Gazzetta dello Sport: “Svolta Milan. Allarme Juve” (dopo Milan-Juve dell’anno scorso titolò: “Milan-Juve 1-1 pari al veleno”, dopo Catania-Juve: “Juve che veleni”, con foto in primo piano di arbitro e giudice e guardalinee e foto del gol annullato al Catania”

Tuttosport: “Galliani mettila sul tuo cellulare”

Gigi Buffon (portiere della Juve): “Le immagini sono chiare, non era rigore, però avevamo un’ora di tempo per recuperare. Sono episodi che capitano, è solo colpa nostra non aver recuperato. Anzi, quando queste cose capitano ad un’ora dalla fine, e non nei minuti finali di una partita, si è quasi fortunati perché poi si ha tutto il tempo per raddrizzare una gara. Spesso si parla solo di questo per giustificare i propri insuccessi, quando basterebbe dire ‘ho meritato di perdere, gli altri sono stati più bravi’. Bisogna educare la gente che va allo stadio, nel calcio c’è un imbarbarimento pietoso”.

Angelo Alessio (allenatore in seconda Juve): “E’ stata una delle nostre peggiori partite. Non abbiamo giocato da squadra [...] Non oso immaginare cosa sarebbe accaduto se avessimo vinto qui con un rigore del genere”.

Marotta (Dg Juve): “La Juve stasera non era la solita, ha giocato una delle sue partite peggiori ed il rigore non deve essere un alibi”.

Adriano Galliani (Ad Milan): “Ma siamo sicuri che il rigore non ci fosse? Ho visto le immagini e ci sono dei replay in cui sembra che il pallone scenda molto, quasi come se avesse colpito prima il braccio”.

Massimiliano Allegri (allenatore del Milan): “Il rigore non c’era”.

Piero Vietti (giornalista del Foglio e responsabile de Ilfoglio.it) su Twitter è sicuro: “Sabato prossimo l’arbitro di turno per ricompensare l’errore di stasera fischierà un rigore a caso nel derby contro il Toro”.

Umberto Zapelloni (Vicedirettore Gazzetta della Sport) su Twitter:Rigorosamente Milan [...] Ma guardi e riguardi il rigore e i dubbi restano, anzi aumentano. Comunque Milan migliore di una Juve stanca”. Dopo qualche minuto e qualche decina di tweet di protesta si corregge: “Diciamo che visto e rivisto il rigore proprio non c’era [...] nonostante quello che dicono in tv [...] Ma il Milan ha meritato più della Juve”.

Già, ma cosa dicono in tivù?

Beppe Bergomi (commentatore Sky): ”Oggi Rizzoli non vuole sbagliare niente”.

Ancora Bergomi: “L’arbitro di porta è stato bravo a vedere il fallo di mano”.

Laterza Stella: No comment. Ci limitiamo ritwittare Massimo Caputi, forse il più lucido nell’analizzare i fatti: “Siamo sinceri se un rigore così lo davano alla @juventusfc si scatenava l’inferno”.

Seguici su Twitter e Facebook

© Riproduzione Riservata

Commenti