La Juventus non piace più?

Il mercato della Juventus si è chiuso con l’arrivo di Rinaudo. Buon giocatore, ma con tutto il rispetto per il difensore ex Napoli, il fantamercato che si era profilato aveva fatto sognare altre soluzioni. Borriello ha persino rifiutato la maglia …Leggi tutto

Luigi Delneri è perplesso: la stagione del riscatto bianconero parte con più ombre che luci EPA/DI MARCO

Luigi Delneri è perplesso: la stagione del riscatto bianconero parte con più ombre che luci EPA/DI MARCO

bar sportIl mercato della Juventus si è chiuso con l’arrivo di Rinaudo. Buon giocatore, ma con tutto il rispetto per il difensore ex Napoli, il fantamercato che si era profilato aveva fatto sognare altre soluzioni. Borriello ha persino rifiutato la maglia della vecchia signora con un “no grazie” che sa di beffa. Infine sono arrivate le dichiarazioni al pepe di Diego: “La Juventus ha sbagliato campagna acquisti, sono arrivati tanti giocatori ma nessun campione”. Dopo una giornata la nuova Juve è già nell’occhio del ciclone e Milan e Inter sembrano già lontane..

L’estate di mercato ha solleticato il palato del tifoso bianconero. Benzema, Dzeko, Aguero, Forlan, Drogba, Pazzini e altri mille. Tutti pronti a vestire la maglia della Juventus nell’anno della rinascita e del trionfo. La realtà però si è mostrata vagamente diversa: oltre alla prima disastrosa uscita in campionato e ai numerosi arrivi di qualità (Pepe, Krasic, Bonucci, Quagliarella, Martinez, Aquilani, Storari), bisogna sottolineare come la dirigenza bianconera abbia visto fioccare i rifiuti a vestire quella che dovrebbe essere la maglia più ambita d’Italia. Last but not least Marco Borriello, spaventato all’idea di mettere le righe verticali bianconere e felice di rinunciare a Torino per la Roma giallorossa. La lista dei rifiuti (non riciclabili) non si ferma qui e con la fine del mercato, mentre il tifoso juventino fremeva sul divano nell’attesa di un annuncio importante, l’arrivo di Rinaudo ha fatto storcere il naso a molti fedelissimi.

Pazzini, che dalle voci di mercato sembrava zebrato da mesi, è rimasto alla Sampdoria. I vari Benzema, Dzeko, Aguero e Forlan probabilmente non hanno mai preso realmente in considerazione il trasferimento. Trezeguet, nel suo primo giorno all’Hercules Alicante, è stato fotografato a baciare la sua nuova maglia: la Juve è un gran ricordo, ma già un ricordo. Come se non bastasse sono arrivate le dichiarazioni di Diego: “Delneri mi ha detto che ero indispensabile, che avrei dovuto sbagliare dieci partite di fila per essere messo in discussione. Ma nel frattempo sapevo che Marotta lavorava nell’ombra per cedermi. La Juve ha sbagliato la campagna acquisti, sono arrivati tanti giocatori ma nessun campione”. La stagione è iniziata, ma la Juventus è parita malissimo, con una squadra che non sembra pronta per lo scudetto e che anzi ha subito per 90 minuti il Bari di Ventura. Diego, Giovinco, Ranieri e Trezeguet sembrano gongolare a distanza: che la vecchia signora abbia perso tutto il suo fascino?

© Riproduzione Riservata

Commenti