Galliani e Preziosi continuano a fare affari: come si spiega il feeling tra Milan e Genoa?

Anche nel pieno della stagione agonistica non si smette mai di parlare di mercato. In attesa della finestra invernale le società di Serie A intavolano continuamente trattative e tra le tante voci che si susseguono la sensazione è che Milan …Leggi tutto

Adriano Galliani scherza con il presidente Enrico Preziosi (La Presse)

Adriano Galliani scherza con il presidente Enrico Preziosi (La Presse)

bar sportAnche nel pieno della stagione agonistica non si smette mai di parlare di mercato. In attesa della finestra invernale le società di Serie A intavolano continuamente trattative e tra le tante voci che si susseguono la sensazione è che Milan e Genoa siano pronte a nuovi affari. Negli ultimi anni i due club hanno dato vita a numerose trattative, una vera e propria rete di trasferimenti che ha mosso cifre importanti e coinvolto decine di giocatori. Ecco una lente di ingrandimento sulla strada che da Genova porta a Milano, una tratta che anno dopo anno sembra sempre più calda…

I rapporti tra Milan e Genoa non possono passare inosservati alla luce delle tante operazioni che hanno visto come protagonisti Enrico Preziosi e Adriano Galliani. Da Kevin Boateng fino a Stephan El Sharaawy i capitali passati dagli artigli del grifone al diavolo e viceversa mettono in piedi una vera formazione. E dopo Amelia, Papastathopoulos, Kaladze, Merkel, Borriello, Strasser, Paloschi, Boateng, El Sharaawy, Oduamadi, Zigoni e Sampirisi, anche Jorquera e Costant sembrano candidati a far parte della lista. Inoltre sembra sempre in piedi la trattativa con l’Ajax per arrivare a Christian Eriksen, talento di 19 anni che i rossoneri potrebbero acquistare insieme al Genoa sullo stile dell’operazione Boateng. Inutile sottolineare come le due società abbiano ottimi rapporti, un progetto tecnico che sembra quasi comune e una continuità di intrecci che in alcuni casi ha fatto la fortuna dei due club e in altri prodotto trattative che difficilmente sembrano trovare un senso. Curiosando si può così risalire a presunte cifre e trasferimenti di giocatori comprati, venduti e ricomprati, stranieri mai utilizzati e investimenti fruttuosi come nel caso di Boateng e Borriello. Ricapitoliamo:

Amelia è passato dal Genoa al Milan nel 2010, un prestito con diritto di riscatto esercitato l’estate scorsa. Kaladze è arrivato al Genoa nel 2010 firmando un biennale da 1,2 milioni di euro a stagione. Boateng è stato acquistato dai rossoblù l’estate 2010 per 5,7 milioni di euro per poi essere ceduto dopo quattro giorni al Milan. Inizialmente era stato annunciato il trasferimento in prestito con diritto di riscatto dell’intero cartellino poi la trattativa si è conclusa per la comproprietà pagata dal Milan 1 milione di euro più la compartecipazione del cartellino di Giacomo Beretta, restato nella primavera rossonera. Questa estate Boateng è stato riscattato dal Milan per 7 milioni di euro. Stephan El Sharaawy è invece stato ceduto al Milan la scorsa estate per 7 milioni di euro più la comproprietà del giovane Alexander Merkel. Singolare è la trattativa per Papastathopoulos, ceduto al Milan nel 2010 in cambio delle comproprietà di Nnamdi Oduamadi, Rodney Strasser (riscattato dal Milan l’estate dopo) e Gianmarco Zigoni (a sua volta riscattato dal Milan l’estate dopo il prestito al Frosinone) . Solo un anno e il Milan ci ripensa: cede nuovamente il giocatore greco al Genoa che dopo pochi giorni trova l’accordo con il Werder Brema. Tra le operazioni più importanti per i rossoblu c’è quella di Marco Borriello, arrivato in comproprietà al Genoa nel 2010 per circa 2 milioni di euro e ceduto a fine stagione al Milan per 7,5 milioni di euro più la comproprietà di Davide Di Gennaro (che a sua volta dopo un solo anno di proprietà rossoblù viene riscattato interamente dal Milan). Tra le operazioni più recenti c’è quella per Alberto Paloschi: il Milan riscatta la comproprietà dal Parma il 26 gennaio 2010, gira la metà del giocatore al Genoa et voilà, il 24 maggio dello stesso anno Galliani riscatta nuovamente la compartecipazione dai rossoblù.

Il feeling tra i due club non sembra volersi frenare e nelle ultime ore le voci su una imminente trattativa per Cristobal Jorquera, talento cileno del Genoa (a mio parere davvero forte), hanno trovato spazio sui principali organi di informazione sportiva. Stesso discorso per Kevin Costant, già avvicinato al Milan lo scorso inverno. Chissà che anche Jorquera, pagato 2,5 milioni da Preziosi la scorsa estate, non possa fruttare la stessa somma di Kevin Prince Boateng, splendida intuizione della società genovese. Nella peggiore delle ipotesi una comproprietà potrebbe mettere d’accordo tutti, il fifty fifty funziona sempre e, come la foto di apertura lascia intendere, Preziosi e Galliani sembrano intendersi a meraviglia.

© Riproduzione Riservata

Commenti