Questo sito contribuisce alla audience di TGCOM24
Esteri

Corea del Nord: Kim Jong-un a scuola di immagine

Sa istruire piloti, guidare gli atleti, dare consigli ai musicisti e persino estirpare le erbacce: ecco alcune delle nuove qualità del leader coreano

Kim Jong-un sorridente e soddisfatto (Credits: AP Photo/Korean Central News Agency via Korea News Service)

Ora che, metaforicamente parlando, è stato incoronato, il nuovo leader della Corea del Nord deve costruirsi un'immagine adeguata alla posizione che ricopre. Prima che fosse formalizzato il ruolo di successore del defunto padre di Kim Jong-un si sapeva poco o nulla: che amava il basket, che aveva un taglio particolare (ma non troppo) di capelli e qualche altro dettaglio pressoché insignificante. Così sul suo conto sono iniziate a circolare storie piuttosto inverosimili, e quando prese corpo, pochi mesi fa, la voce che fosse stato oggetto di un attentato le dicerie assunsero contorni grotteschi.

Da qualche tempo, però, la macchina propagandistica nordcoreana si è messa in moto per costruire il "personaggio" Kim Jong-un e ritagliargli addosso un'immagine da propinare ai suoi connazionali e, possibilmente, anche all'estero.

L'operazione probilmente avrà qualche successo in patria, dove la gente non ha a disposizione altra fonte di informazione che i canali ufficiali e, a prescindere da questo, non oserebbe contraddire quanto diffuso dalle autorità, ma difficilmente potrà averne anche all’estero. Anche perché le tecniche di persuasione degli agenti nordcoreani avrebbero bisogno di qualche aggiornamento – come, del resto, molto altro a Pyongyang.

Ad ogni modo, prima di partire con la propaganda è stato necessario attendere qualche mese, per rispettare il lutto della scomparsa del padre di Kim Jong-un, Kim Jong-il. Sono stati mesi in cui televisione, radio e stampa hanno traboccato di frasi di dolore per la tragica scomparsa, che avrebbe unito in un unico grido di disperazione tutto il popolo nordcoreano. Poi, finalmente, il ricordo del Caro Leader scomparso ha iniziato ad annebbiarsi e i media hanno potuto parlare liberamente della nuova guida della nazione.

I nordcoreani hanno così potuto rendersi conto di che persona eccezionale sia Kim Jong-un, grazie ai servizi che lo hanno ritratto mentre istruiva i commando delle forze armate, dava lezioni ai piloti di aerei da combattimento. Insomma dimostrava di avere tutte le qualità necessarie per svolgere al meglio la funzione di capo delle forze armate.

Dopo quella militare si è passati ad un'altra batteria di servizi, nei quali Kim Jong-un guidava un gruppo di atleti e spiagava a una banda musicale come ottenere il massimo dai propri strumenti. Ultimamente è stato mostrato mentre estirpava le erbacce da un marciapiede durante un incontro con funzionari dell'esercito: un classico della propaganda nordcoreana, volto a mostrare come il grande capo sia allo steso tempo pignolo ed attento a tutti i dettagli e non abbia paura di sporcarsi le mani provvedendo da solo a sistemare anche il più piccolo problema. Il messaggio, più o meno subliminale, sembrerebbe aver funzionato con i suoi predecessori. E gli artefici della sua immagine, evidentemente, sperano che il trucco riesca ancora.

© Riproduzione Riservata

Commenti

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>