Cissè sfida Ibrahimovic: Milan – Lazio apre la Serie A

Il campionato di Serie A inizia oggi alle 20.45 con una sfida che mette di fronte i campioni d’Italia del Milan alla nuova e ambiziosa Lazio di Lotito. Il 4-3-2-1 di Allegri contro il 4-2-3-1 di Reja è anche una …Leggi tutto

Zlatan Ibrahimovic e Djibril Cissè (La Presse)

Zlatan Ibrahimovic e Djibril Cissè (La Presse)

bar sportIl campionato di Serie A inizia oggi alle 20.45 con una sfida che mette di fronte i campioni d’Italia del Milan alla nuova e ambiziosa Lazio di Lotito. Il 4-3-2-1 di Allegri contro il 4-2-3-1 di Reja è anche una sfida tra due dei migliori attacchi del campionato. I rossoneri si affidano alla coppia Pato Ibrahimovic mentre la Lazio presenta il nuovo tandem offensivo composto da Cissè e Klose. Un potenziale offensivo che sommato conta oltre 665 gol in partite ufficiali e preannuncia spettacolo.

Il Milan dovrebbe presentarsi in campo con Abbiati, Abate, Nesta, Thiago Silva, Antonini, Gattuso, Ambrosini, Aquilani, Boateng, Pato e Ibrahimovic. Assenti Seedorf e Zambrotta così come l’infortunato Flamini che ne avrà per cinque mesi. Robinho è da valutare ma probabilmente non andrà neppure in panchina, discorso inverso invece per Nocerino, arrivato dal Palermo con la maglia numero 22 e pronto a fare il suo esordio a San Siro partendo dalle riserve. La Lazio presenterà invece una difesa a 4 con Marchetti tra i pali, Konko, Biava, Dias e Zauri, Ledesma e Brocchi incontristi a centrocampo prima di Mauri, Hernanes e Cissè a supporto del finalizzatore Klose.

Benchè il tedesco ex Bayern Monaco sia stato investito con il ruolo di bomber biancoceleste la sfida tra attaccanti sembra però coinvolgere più Ibrahimovic e Cissè. L’attaccante svedese ha segnato il suo 200° gol con maglie di club nella Supercoppa contro l’Inter mentre il francese arriva alla Lazio dopo una carriera sempre in doppia cifra in tutti i campionati dove è stato protagonista. Entrambi hanno caratteristiche fisiche esplosive: Cissè è 1,83 m per 83 chili, Ibrahimovic 1,95 m per 95 chili. Più tecnico e veloce il francesce, più potente e prestante lo svedese. Klose non regge i numeri del biondo attaccante di colore e a parer mio il suo arrivo alla Lazio desta ancora scetticismo: per quanto la sua carriera parli chiaro il tedesco ha segnato solo 4 gol nelle ultime 55 partite di campionato in Germania e i suoi infortuni al ginocchio fanno ancora preoccupare sulla reale affidabilità.

Più facile immaginare una rete di Pato, implacabile a San Siro e reduce da una stagione che ha confermato la sua media gol unica in Europa nonostante gli infortuni. Nel 2010/2011 il “papero” ha segnato 16 gol in 33 partite ufficiali e la conferma della nuova soluzione tattica con Boateng a supporto sembra fatta a pennello per l’attaccante brasiliano, voglioso di riscattarsi dopo la pessima figura della sua nazionale in Coppa America. Come anticipato nei nostri pronostici è più facile immaginare una vittoria del Milan, ma le veloci ripartenze della Lazio e la classe di Hernanes potranno mettere in difficoltà i rossoneri, soprattutto sulla fascia sinistra di Antonini. Sarà in questa zona del campo che gli uomini di Reja proveranno a scalfire la difesa di Allegri dando il via alla stagione 2011/2012.

© Riproduzione Riservata

Commenti