FC Barcelona vs Juventus FC
Calcio

Juventus, la Champions League ti rende ricca: ecco quanto può incassare

Le semifinali portano il conto a 115 milioni tra premi e diritti tv, ma in caso di vittoria può essere battuto il record: 133 (Stadium compreso)

La Juventus saprà solo a Cardiff il 3 giugno se avrà vinto o no la Champions League. Ma dal punto di vista economico la stagione europea dei bianconeri è già stata un trionfo assoluto. Quando a luglio l'Uefa staccherà l'assegno della ripartizione del montepremi e del market pool televisivo per l'edizione 2016-2017 a Torino arriverà una pioggia di denaro.

Quanto? Dipende da quale sarà l'esito della semifinale e dell'eventuale finale di Cardiff, ma già aver eliminato il Barcellona rende questa Champions da record per il club. Il conto dopo le semifinali è di 97,7 milioni di euro in premi e market pool tv cui bisogna aggiungere gli introiti dal botteghino dello Stadium valutabili in 13 milioni per le 5 partite fin qui ospitate.

Quanto ha incassato la Juve dopo il Barcellona

Il precedente primato, che apparteneva alla Juventus 2015 (89,1 milioni di euro in premi Uefa) è già stato battuto. Dopo aver eliminato il Barcellona in semifinale il conto è di 97,7 milioni così ripartiti: 39,7 per i risultati sportivi (bonus girone, premi partita e bonus per i passaggi dei turni), 28 dalla suddivisione della prima fetta dei diritti tv e 30 da quella per la seconda fase.

A questa somma bisogna aggiungere i circa 13 milioni di incassi dello Stadium con il record dei 4 per la sfida d'andata dei quarti contro il Barcellona. Ci sarebbe anche lo sponsor che riconoscerà un surplus di circa un milione di euro per la maggiore visibilità in Europa.

Quanto può incassare in caso di vittoria

Il conto potrà salire fino a 133 milioni di euro in caso di successo a Cardiff. Come? Intanto la semifinale porterà un ulteriore tutto esaurito da almeno 4 milioni di euro. La qualificazione alla finale vale un bonus di 13 milioni e alzare la coppa ne regala altri 4,5. Il totale fa (farebbe) 115,2 milioni di euro dall'Uefa più 17 dal botteghino e il bonus dello sponsor.

Comunque vada sarà come aver venduto un Pogba sul mercato senza aver messo mano alle cessioni che impoveriscono la rosa. Il bilancio della Juventus, in attivo dal 2015 e atteso positivo anche nel 2017 grazie alla maxi plusvalenza derivata dall'addio di Pogba, ne beneficerà certamente.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti