Calcio

Inghilterra-Italia letta con dati e statistiche

Andrea Pirlo fondamentale per il gioco azzurro. Gli inglesi hanno attaccato di più ma gli azzurri sono stati più precisi - Speciale Mondiali 

L'Italia vince la sua prima sfida nel mondiale brasiliano offrendo una prova convincente che lascia ben sperare. Contro gli ostici inglesi l'undici di Prandelli ha dimostrato di avere dalla sua l'esperienza di giocatori che tutt'oggi rappresentano l'elite del calcio mondiale. Ecco perché oltre al 2-1 finale il dominio azzurro spicca tra le statistiche del match soprattutto per quel che riguarda la precisione di passaggi e conclusioni. L'Inghilterra ha completato l'86% dei passaggi, 554 totali, contro i 679 dell'Italia che però può contare sull'89% dei passaggi completati. Dati alla mano la squadra di Hodgson è stata più pericolosa con 60 azioni offensive contro le 31 azzurre. I passaggi azzurri completati sono stati però 606 su 679 contro i 467 su 554. Le statistiche confermano anche le previsioni sulla tattica di gioco utilizzata dalle due nazionali. Il gioco dell'Inghilterra vive sugli esterni, dato confermato da 25 cross contro i 9 dell'Italia. Di questi due decisivi, quello di Wayne Rooney per il gol di Sturridge e quello di Candreva per il 2-1 di Balotelli.

Gli italiani sono finiti in fuorigioco 7 volte contro le 0 degli inglesi mentre l'assedio finale degli uomini della Regina ha prodotto 9 corners contro i 2 dell'Italia. 4 interventi decisivi per Sirigu contro uno solo di Hart mentre l'Inghilterra spicca per palloni recuperati (31) sull'Italia (27). La critica da fare alla formazione di Prandelli riguarda sicuramente le disattenzioni difensive, soprattutto in avvio di partita. Gli azzurri hanno infatti perso 60 palloni contro i 53 inglesi, un dato che non riguarda Andrea Pirlo, vero mattatore della partita. Presente in ogni zona del campo ha completato qualcosa come 103 passaggi, recuperato 3 palloni e percorso 10,544 metri. I dati confermano anche come Antonio Candreva sia stato uno dei migliori in campo: 33 passaggi completati, 4 tiri in porta, 1 palo, 1 assist e 9,128 metri percorsi. Ottima la partita del centrocampo azzurro anche grazie all'apporto di Daniele De Rossi che conclude la sfida contro gli inglesi con il 94,55% di passaggi andati a buon fine (104 su 110). 

Immagine-2_emb8.png
Immagine-3_emb8.png
© Riproduzione Riservata

Commenti