Questo sito contribuisce alla audience di TGCOM24
Calcio

Valeri-horror show. Furia Allegri e Milan sul derby

Barbara Berlusconi in silenzio, gli altri in coro: "Siamo stati penalizzati". Storia di un derby brutto, cattivo e mal diretto. Cori e striscioni contro Cassano

 

Schiuma rabbia il Milan e lo fa a ragione perché la direzione di gara di Valeri condiziona il derby numero 278 della Madonnina e lo spinge verso l'Inter gettando i rossoneri in un baratro difficile da risalire. Almeno tre episodi contestati e che passati al setaccio della moviola danno ragione alle proteste milaniste bocciando la scelta di Braschi che a San Siro aveva mandato un uomo ritenuto affidabilissimo, al top della forma ma reduce anche dal contestato 1-4 tra Udinese e Juventus, quello del rigore con espulsione di Brkic in apertura di partita.

LA RABBIA DI ALLEGRI - "L'arbitro non mi è piaciuto, ha condizionato la partita, ha preso decisioni che hanno sfavorito solo noi e doveva prendere delle decisioni  che non ha preso e che dovrebbe prendere anche se è un derby, perchè  per esempio noi ad Udine siamo rimasti in nove. E' una partita in cui  l'arbitro ci ha penalizzato in modo clamoroso" lo sfogo di Allegri a fine partita. Il gol annullato? "non capisco perchè, ma non applicare il regolamento non ha senso". La mancata espulsione di Juan Jesus? "Un errore tecnico perché mancavano dodici secondi alla fine del tempo". In silenzio Barbara Berlusconi, l'unica rappresentante della famiglia presente a San Siro. Sul rigore la mezza ammissione di Samuel: "Pazzini ha fatto una gran giocata, ho sentito il contatto con  Robinho, ma di questi contatti in partita ce ne sono tanti. Ma giudicate  voi. Ho cercato di non farlo calciare troppo facilmente".

GOL ANNULLATO: PERCHE'? - Nel mirino il gol annullato a Montolivo nel primo tempo dopo un contatto tra Emanuelson e Handanovic in cui il rossonero fa di tutto per evitare l'uscita del portiere che, tra l'altro, nemmeno rimane a terra ma si rialza prontamente mentre Montolivo calcia nella porta rimasta sguarnita. E' il 39' del primo tempo. Qualche minuto più tardi (46') nuova protesta perché Valeri decide di fischiare l'intervallo mentre Juan Jesus, già ammonito, mette giù Emanuelson e rischia il secondo giallo con espulsione.

SAMUEL-ROBINHO, ERA RIGORE - L'Inter resta in dieci comunque subito in apertura di ripresa: Nagatomo tocca il pallone con il braccio e prende la seconda ammonizione. Fuori. Corretto a stretta interpretazione regolamentare. Nel finale scambio Pazzini-Robinho e sbracciata di Samuel che entra in contatto con il brasiliano lanciato verso la porta. Per Valeri niente rigore e pochi istanti più tardi niente espulsione di Stramaccioni uscito dall'area tecnica per protestare dopo un fallo su Guarin non fischiato.

CASSANO E IL CORO "DEVI MORIRE" - Lo aspettavano al varco e non gli hanno risparmiato nulla. I tifosi del Milan ritengono Cassano un traditore ingrato e non glielo hanno nascosto. Molti striscioni (anche ironici), insulti e un coro indegno: "Devi morire". Anche per questo non è stato un bel derby. Meglio dimenticare.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Lo strano derby di Strama e Allegri

Fanno pretattica e scaricano l'uno sull'altro il peso del pronostico. Esperienza e cura dei dettagli le parole chiave. In palio due settimane giù dalla graticola

Commenti

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>