Calcio

Dossier Milan: tutti i rigori della stagione

Dal penalty inesistente assegnato ai rossoneri a Bologna alle polemiche di Siena - la classifica di serie A senza errori arbitrali -

Mario Balotelli, Cagliari Milan

Balotelli segna su rigore il gol che consegna al Milan il pareggio sul campo di Cagliari e si rivolge così al pubblico della curva rossoblù – Credits: Valerio Pennicino/Getty Images

Parola di Marcello Nicchi, numero uno delle giacchette nere italiane: "Le qualificazioni, così come le retrocessioni - ha detto il presidente dell'Aia poco fa ai microfoni della trasmissione radiofonica Radio Anch'io Sport - non le decidono gli arbitri, perché se una squadra riguarda il suo percorso si accorge di qualche partita sbagliata durante la stagione". E a proposito delle polemiche sulla direzione di Bergonzi in Siena-Milan, tutto chiaro: "Il rigore concesso ai rossoneri contro il Siena? In merito a quell'episodio e in relazione alla trattenuta in area dl Milan ho segnalazione che il gioco in quest'ultimo caso fosse fermo. 

Se questo mi venisse confermato, il confronto tra i due episodi assumerebbe un valore diverso e il livello della prestazione di Bergonzi salirebbe moltissimo. Detto questo, su un centinaio di decisioni un arbitro può anche sbagliarne alcuni, consapevoli che il calcio giocato non è quello che vediamo in televisione". Rigore Milan, gol di Balotelli e rossoneri in Champions League, mentre a Firenze si mastica amaro per un traguardo sfumato negli ultimi minuti a causa di una decisione arbitrale (quella di Bergonzi) che non mette tutti d'accordo. Milan "graziato", oppure no?

I numeri. Undici rigori assegnati a favore, sei contro. Il Milan guida la classifica dei penalty concessi in Serie A, a pari merito con Juventus e Napoli. Tuttavia, i rossoneri sono stati infallibili (o quasi) dal dischetto, realizzando dieci tiri dal dischetto, contro gli otto dei bianconeri e i sette dei partenopei. A Balotelli il titolo di killer dagli undici metri. Per il centravanti ex City, sei centri su sei. Seguono Pazzini (tre su tre) e Robinho (uno su uno). L'unico errore della stagione porta la firma di Pato. 

Il bilancio definitivo. Lo dicono le analisi del giorno dopo. I sei rigori concessi alle squadre che hanno giocato contro il Milan c'erano tutti. Dal primo all'ultimo. In più. va segnalato che sono stati quattro gli interventi che avrebbero dovuto essere sanzionati con la massima punizione e che invece hanno avuto altra destinazione d'uso. Di contro, degli undici penalty assegnati ai rossoneri, soltanto sei sono ineccepibili. Anche se anche la formazione di Allegri può recriminare per la decisione di non intervenire su quattro interventi che avrebbero meritato altre scelte. Ecco, nel dettaglio, come sono andate le cose nel corso della stagione. 

1/9/2012: Bologna-Milan 1-3  (rigore Milan, rigore Bologna)

Tagliavento concede un rigore inesistente a Pazzini sullo 0-0 per un presunto fallo di Cherubin. Il fallo è dell'attaccante rossonero. Giusto invece il penalty concesso al Bologna. Diamanti viene abbattuto da Nocerino con un calcione. 

15/9/2012: Milan-Atalanta 0-1

Rigore non concesso al Milan per fallo evidente di Raimondi su Boateng. Orsato lascia proseguire.

23/9/2012: Udinese-Milan 1-2 (rigore Udinese)

Giusto il rigore concesso ai friulani per fallo di Zapata su Ranegie. Tuttavia, l'azione era proseguita con la palla che era stata calciata in gol da Di Natale. Chiara azione di vantaggio da non fermare. 

26/9/2012: Milan-Cagliari 2-0

De Marco non fischia un "appoggio" in area rossonera di Traore su Pisano. Il contatto c'è: il rigore non è sacrosanto, ma poteva essere fischiato. 

27/10/2012: Milan-Genoa 1-0

Al 44' del primo tempo Bovo impedisce il movimento a Pato in area, trattenendolo per la maglia. Rigore sì o rigore no? L'arbitro Mazzoleni non fischia. Ci poteva stare. 

30/10/2012: Palermo-Milan 2-2 (rigore Palermo)

Corretta la decisione del direttore di gara Rizzoli, che sanziona con la massima punizione l'intervento di Abate su Miccoli. Braccia larghissime. Giusto il rigore per i rosanero. 

11/11/2012: Milan-Fiorentina 1-3 (rigore Milan)

Romeo dice bene, il rigore su Pato c'è. Roncaglia sbaglia i tempi dell'intervento. Il Papero però non ne approfitta: spedisce alto. 

25/11/2012: Milan-Juventus 1-0 (rigore Milan)

A fine partita, lo ammette lo stesso Allegri: il rigore assegnato al Milan si poteva anche non assegnare. Cross di Boateng, testa di Nocerino e intervento di Isla, che non è chiaro se tocchi la palla con l'ascella o con il fianco. In ogni caso, più sì che no. 

30/11/2012: Catania-Milan 1-3

Sbagliata la decisione di non punire l'entrata di Alvarez su Nocerino al minuto numero 17 del secondo tempo. Il rigore andava assegnato e il difensore del Catania andava espulso per chiara occasione da gol. 

22/12/2012: Roma-Milan 4-2 (rigore Milan)

Bene Rocchi quando decide per il rigore ai rossoneri. Goicoechea atterra Pazzini che non è in fuorigioco. 

6/1/2013: Milan-Siena 2-1 (rigore Milan)

Generosissimo il penalty concesso dall'arbitro Calvarese per il presunto fallo di Felipe su Pazzini. La sensazione è che il centravanti rossonero si lasci andare troppo facilmente.

3/2/2013: Milan-Udinese 2-1 (rigore Milan)

Minuto 93. Hertaux entra in scivolata su El Shaarawy, che s'invola verso la porta avversaria. Sarebbe calcio d'angolo per il Milan, ma Valeri sceglie per il rigore. Inesistente.

10/2/2013: Cagliari-Milan 1-1 (rigore Milan)

Giusta la decisione del direttore di gara Giannoccaro, che punisce la folle entrata di Astori su Balotelli. Rigore ed espulsione per il difensore della formazione sarda. 

2/3/2013: Milan-Lazio 3-0

Marchetti tocca El Shaarawy, che cade a terra in area di rigore. Rizzoli sceglie di concedere il vantaggio. Tira Pazzini, salva Biava. Decisione che non convince completamente.

8/3/2013: Genoa-Milan 0-2

Doppio brivido Niang. Che prima tocca col braccio un pallone rivolto in area a Borriello. E poco dopo spinge in modo irregolare Grandqvist che stava per colpire di testa. Due rigori piuttosto chiari che Damato decide di non assegnare. 

17/3/2013: Milan-Palermo 2-0 (rigore Milan)

Fallo evidente di Aronica su Balotelli. Ineccepibile la decisione dell'arbitro Peruzzo di assegnare il rigore alla formazione rossonera. 

7/4/2013: Fiorentina-Milan 2-2 (due rigori Fiorentina)

Due rigori per la squadra di Montella. Ci sono entrambi. Il primo per un fallo ingenuo di De Sciglio su Cuadrado. Il secondo per uno sgambetto di Nocerino. Ci sarebbe anche un penalty per il Milan, per un tocco di gomito di Roncaglia. Tagliavanto la pensa diversamente. 

14/4/2013: Milan-Napoli 1-1

Flamini salta in area con le braccia larghe e tocca il pallone con il braccio destro. Rocchi decide per l'involontarietà, ma sarebbe stato più corretto assegnare il rigore  per il Napoli. 

21/4/2013: Juventus-Milan 1-0 (rigore Juventus)

Giusto il penalty concesso da Banti per punire l'uscita di Amelia su Asamoah. Tutto chiaro. Segna Vidal. 

28/4/2013: Milan-Catania 4-2 (rigore Milan)

Tocco di mano di Legrottaglie, che tiene le braccia larghe. Rigore non chiarissimo, ma che ci poteva stare. Trasforma Balotelli. 

8/5/2013: Pescara-Milan 0-4 (rigore Milan)

Netto il rigore concesso dall'arbitro Russo per l'intervento di Cosic su Nocerino. 

12/5/2013: Milan-Roma 0-0 

Entrata in scivolata di Constant su Lamela, che viene agganciato dal difensore rossonero in piena area di rigore al minuto 83. Rocchi dice che non c'è nulla da fischiare. 

19/5/2013: Siena-Milan 1-2 (rigore Milan)

Al 20' del primo tempo, Ambrosini trattiene Vitiello in area. Sarebbe rigore, ma non è chiaro se il gioco fosse stato interrotto oppure no. Nel finale, cross di De Sciglio e contatto tra Felipe e Balotelli. Il difensore brasiliano tira leggermente la maglia di Supermario, che cade troppo facilmente. Bergonzi indica il dischetto e Balotelli realizza. 

© Riproduzione Riservata

Commenti