Questo sito contribuisce alla audience di TGCOM24
Calcio

Che fatica Italia, due lampi nella noia

Contro Malta pochi passi avanti per Prandelli. Decisivi Destro e Peluso. Girandola di schemi per una squadra in crisi di identità

 

Niente goleada e niente passi avanti rispetto alla delusione di Sofia. L'Italia di Prandelli ha regalato poco spettacolo e vinto con il minimo sforzo contro Malta che sulla carta era l'avversario più abbordabile del girone di qualificazione a Brasile 2014. E' finita 2-0 con gol di Destro (5') e Peluso (92'). In mezzo tanta confusione e qualche sbadiglio di troppo. Nemmeno Prandelli è stato soddisfatto di quanto visto: "Non siamo brillanti ma è una costante a settembre. Però dobbiamo ritrovare le nostre sicurezze legate al possesso palla e alla profondità e a Modena le abbiamo viste solo nel secondo tempo".

L'Italia si è schierata con un 4-3-1-2 che col passare dei minuti si è trasformato in 4-3-3. Per Prandelli è l'ennesimo cambio di modulo nelle prime due partite del girone. Forse anche per questo sta mancando l'identità che aveva caratterizzato il primo biennio fino alla cavalcata degli Europei di Polonia e Ucraina. E Prandelli, deluso, ha sottolineato come questa squadra non riesca a giocare con il trequartista. Ora la nazionale torna a lasciare spazio al campionato. Di Mondiale si tornerà a parlare a metà ottobre con una doppia sfida da non sbagliare: Armenia in trasferta (3 punti in 2 partite) e Danimarca in casa.

© Riproduzione Riservata

Commenti

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>