Sampdoria, la nueva sucursal

Il popolare quotidiano sportivo argentino Olè elegge la Sampdoria nuova succursale albiceleste Segui Blucerchiando su Facebook e Twitter Allo stadio si canta dale dale Doria, coro argentino che ricorda la Bombonera, il Boca Juniors, l’albiceleste. Talenti come Veron, …Leggi tutto

sucursal.png

Il popolare quotidiano sportivo argentino Olè elegge la Sampdoria nuova succursale albiceleste

Segui Blucerchiando su Facebook Twitter

Allo stadio si canta dale dale Doria, coro argentino che ricorda la Bombonera, il Boca Juniors, l’albiceleste. Talenti come Veron, la scritta xeneises sulle maglie gialloblù. Dopo Mauro Icardi, uno dei giocatori che in patria sta raccogliendo più attenzione sui quotidiani, da oggi un nuovo argentino veste la nostra maglia. Matias “MatiCrack” Rodriguez, esterno classe ’86 proveniente dall’Univesidad de Chile. Un acquisto che ha portato nuovamente l’attenzione dei quotidiani argentini sulla Samp, poche ore dopo la vittoria per 6-0 contro il Pescara che ha consacrato il bimbo Icardi come nuevo fenómeno global. 

E’ infatti di oggi l’articolo di Olè, popolare quotidiano sportivo argentino che fa parte del gruppo editoriale di El Clarin, che annunciando l’arrivo in blucerchiato di Matias Rodriguez parla della Sampdoria come la nueva sucursal del calcio argentino in Italia. “Matias Rodriguez ha dato il tanto atteso ok al trasferimento ed è andato alla Sampdoria dopo che la dirigenza della Universidad del Cile ha accettato la proposta del club italiano (con l’approvazione del direttore tecnico Dario Franco). L’esterno, che ha iniziato la carriera nel Boca, è stato tre volte campione nel torneo cileno e faceva parte della squadra che ha vinto la copa Sudamericana 2011. Rodriguez sarà il sesto argentino in casa Samp e si aggiungerà così a Mauro Icardi, Maxi Lopez, Fernando Tissone, Sergio Romero e Juan Antonio. Se la Samp fosse la nuova Catania?” si chiede Olè. Peccato che già in queste ore la colonia albiceleste blucerchiata si stia riducendo di due elementi. Fernando Tissone ha lasciato infatti la squadra per tornare a Maiorca, dove ha giocato la scorsa stagione, mentre per Juan Antonio al Varese è solo questione di dettagli. Ad ogni modo: Dale doria, oggi più che mai.

Il link all’articolo originale di Olè qui

Segui Blucerchiando su Facebook Twitter

© Riproduzione Riservata

Commenti