I genoani sono meglio di noi

Segui Blucerchiando su Facebook e Twitter “È giusto che ogni tanto vincano anche gli altri, quelli con la maglia da ciclista…”. A due settimane dal derby è bastato l’inopportuno intervento di un genoano alla radio per farmi tornare sull’argomento della …Leggi tutto

small_110214-141532_to011209spo_0100-1024x682.jpg

Segui Blucerchiando su Facebook Twitter

“È giusto che ogni tanto vincano anche gli altri, quelli con la maglia da ciclista…”. A due settimane dal derby è bastato l’inopportuno intervento di un genoano alla radio per farmi tornare sull’argomento della stracittadina. Giuro che non volevo, ma spesso fuori Genova si fa confusione sugli equilibri della città. Ecco perché, con la massima umiltà, elencherò una volta per tutte perché loro sono meglio di noi sulla base di certezze logiche e matematiche che il tifoso genoano difende da generazioni:

1) il genoano è genovese, il sampdoriano è terrone. Questo perchè il Genoa è il simbolo della genovesità e la Samp invece l’hanno fondata i “furesti”. Non a caso Spensley, fondatore dei rossoblù, è un tipico nome genovese “o scio Spensley” e alla fondazione il legame con la terra era così forte che i genovesi non potevano neppure giocare per regolamento. Niente di paragonabile con la Samp nata dalla fusione tra la società Andrea Doria, nome di un noto terrone emigrato in Liguria, e la Sampierderenese, noto quartiere zeppo di extracomunitari dove si ascolta solo latino americano.

2) Il Genoa ha portato il calcio in Italia. E l’ironia di chi fa notare che la denominazione della società è “cricket and football club” non considera che il cricket è uno sport fighissimo, ci gioca anche la regina d’Inghilterra e in Italia viene giocato solo dai genovesi puri.

3) I genoani sono di più dei doriani, molti di più. E non bisogna farsi ingannare dal fatto che la Samp quest’anno ha fatto cicra 4mila abbonati in più dei genoani perché quando il Genoa era in serie C loro erano diecimila. Inoltre per chi vuole ugualmente sostenere questa teoria è importante far sapere che a noi tirano dietro gli abbonamenti e li regalano, i loro no, costano davvero.

4) I doriani che festeggiano il derby forse hanno rimosso il 3-0 di Palladino e la tripletta di Milito. Si, ma se fosse cosi vorrebbe dire che anche i genoani hanno rimosso il passato, il 3 su 3, i derby di Maggio e Cassano e le statistiche che parlano chiaro, giusto? No, sbagliato. Perché? Perchè si.

5) Il genoano canta di più, grida più forte, usa meglio le bandiere, fa coreografie che umiliano la sud, è l’orgoglio di Genova, fa meglio l’amore, ha un orgasmo che dura circa 30 minuti, parla correntemente il genovese, può leggere il futuro e in alcuni casi può volare.

6) Il Genoa ha portato Genova in Europa grazie alla storica vittoria di Anfield road contro il Liverpool nei quarti di finale della coppa Uefa 1991/1992. I doriani non possono capire il valore della storica vittoria di Anfield road contro il Liverpool nei quarti di finale della coppa Uefa 1991/1992. Il momento più emozionante delle 7 trasferte nelle coppe europee (vere, l’angloitaliano non conta) fatte dal Genoa nella sua storia? Beh, sicuramente la storica vittoria di Anfield road contro il Liverpool nei quarti di finale della coppa Uefa 1991/1992.

7) Il Genoa è gemellato con il Chievo: non si può volere male alle persone anziane.

8 ) I tifosi del Genoa sono gemellati con il Boca, ma i tifosi del Boca sono timidi e preferiscono non farlo sapere.

Di motivi comunque ce ne sono a centinaia, se ve ne vengono in mente altri, con la massima umiltà, potete scriverli qui sotto.

© Riproduzione Riservata

Commenti