Calciomercato: ecco i piani della Sampdoria

Segui Blucerchiando su Facebook e Twitter Il mercato della Sampdoria non avrá il sapore frizzante dello champagne. Il bilancio chiuso in negativo e gli strascichi del danno economico subito dalla retrocessione si fanno sentire. Per questo motivo Delio Rossi vuole …Leggi tutto

165356428-1024x803.jpg

Segui Blucerchiando su Facebook Twitter

Il mercato della Sampdoria non avrá il sapore frizzante dello champagne. Il bilancio chiuso in negativo e gli strascichi del danno economico subito dalla retrocessione si fanno sentire. Per questo motivo Delio Rossi vuole studiare al meglio insieme al ds Osti quali saranno i nomi per i rinforzi estivi, punto fondamentale per una rosa che ha bisogno almeno di 7/8 innesti. Grandi nomi non ci saranno, praticamente impossibile realizzare il sogno Alessandro Matri: l’ingaggio alto non è l’unico ostacolo (visto quanto guaagna Romero) perché il giocatore vuole restare protagonista alla Juventus o comunque in un club di prima fascia (Fiorentina). Stesso discorso per Giampaolo Pazzini, fuori mercato per le nostre casse e in direzione Roma.

Pressing sempre più deciso su Paulinho

Come confermato dal suo stesso agente Bianchi è nel mirino di Samp, Genoa e Atalanta. Il Genoa è favorito sulla punta mentre la Sampdoria è pronta a sondare il terreno con l’atalanta per Denis, punta che potrebbe fare al caso nostro con un prezzo di cartellino accessibile e un ingaggio alla portata. Zaza si è “icardizzato” dopo gli ultimi mesi da prima donna, i tifosi non hanno apprezzato e la punta potrebbe anche essere ceduta (Napoli sempre in pole position). Sansone può restare ma non è un titolare, Eder merita la conferma nonostante la modesta vena in zona gol. Con il Livorno è in piedi una doppia trattativa: i toscani potrebbero vedersi rinnovare l’accordo per Fiorillo mentre la proprietà totale del portiere andrebbe a completare l’offerta per il brasiliano Paulinho (classe 1986, 20 presenze nella nazionale under 20 brasiliana tra il 2004 e il 2005) ma anche per Alessandro Bernardini, difensore classe 1987. Altro nome per la difesa è stato quello di Pedro Franco, centrale classe 1991 che gioca in Colombia nel Millonarios ed è stato seguito a lungo anche dalla Roma.

Occhio ai giovani talenti esteri

A centrocampo si fa sempre più spazio l’ipotesi di vedere Andrea Poli ceduto al Milan. Il mediano è in scadenza nel 2014 e la Sampdoria ha tutto l’interesse di monetizzare la sua cessione. Un’offerta tra i 5 e i 6 milioni di euro potrebbe chiudere l’operazione anche se non è escluso l’inserimento di qualche primavera. Milan che è anche su un altro giocatore di proprietà blucerchiata: Vasco Regini, classe 1990 quest’anno in prestito all’Empoli. Molto difficilmente arriverà invece Vedran Jugovic, centrocampista classe 1989 dell’Osijek che va in scadenza a giugno 2013. Un mediano centrale che è seguito anche da Torino e Bologna, più avanti nelle trattative. Jugovic è comunque un giocatore che non convince: nel 2010, a 20 anni, il suo valore di mercato era oltre il milione di euro. Adesso il cartellino è valutato 600 mila euro. Per gli esterni si tiene d’occhio un giovane talento: Gabriel Iancu, ala sinistra classe 1994 della Steaua Bucarest che è da tempo nel mirino. Alto 1,86 ha giocato finora 25 partite nel campionato romeno con 7 gol e 3 assist. Valutato circa 1 milione di euro potrebbe essere un ottimo acquisto in prospettiva. Per il reparto difensivo sulla lista c’è Renato Kelic, difensore centrale croato dello Slovan Liberec, classe 1991 con già 9 presenze nella nazionale under 21. Valutato 900.000 euro ha come procuratore Ohne Berater che cura gli interessi anche di Iker Casillas, Claudio Marchisio, Nani e Pablo Osvaldo.

Estigarribia parte, si cerca un acquirente per Romero

Edoardo Garrone è stato chiaro fin dal principio su Poli mentre si proverà fino all’ultimo a resistere alle lusinghe per gli altri gioielli blucerchiati. Certa la permanenza di Nenad Krsticic anche quella di Obiang è altamente probabile nonostante il forte interesse di Juventus e Inter che per il centrocampista spagnolo fanno sul serio. Capitolo Sergio Romero: quando è arrivato alla Sampdoria il valore del cartellino del portiere argentino era oltre i 7 milioni di euro, oggi è valutato circa 4,5. Resta in piedi la pista Monaco ma non si esclude il ritorno in Argentina. Marcelo Estigarribia non sarà riscattato dal Deportivo Maldonado mentre Enzo Maresca, in attesa delle sue verità, potrebbe chiedere alla società di essere ceduto. Il suo valore di mercato è di 1,5 milioni di euro e non mancano le pretendenti. La Samp proverà a piazzare anche Simon Poulsen, reduce da una stagione deludente ma con un valore di mercato ancora alto, oltre 2 milioni di euro. De Silvestri è il primo rinforzo chiesto da Delio Rossi, la società vuole tenerlo ma l’operazione con la Fiorentina non è facile e il riscatto del giocatore è fissato a 4 milioni, la Samp vuole chiudere a 3.

30 giocatori di ritorno dai prestiti, che fare?

A giugno sarà di ritorno a Genova anche un vero e proprio esercito di giocatori a fine prestito. Vasco Regini e Massimo Maccarone dall’Empoli, il centrocampista Luca Rizzo dal Pisa, il difensore Vedran Celjak dal Grosseto, il portiere Cesare Dondero, Nicola Pozzi da Siena e tanti altri ancora. Ecco la lista ruolo per ruolo: Portieri: Vincenzo Fiorillo (Livorno), Cesare Dondero (Lavagnese), Andrea Tozzo (Portosummaga) Difensori: Nicolò Rolando (Buggiano), Mattia Monticone (Pavia), Matteo Lanzoni (Carrarese), Simone Patacchiola (Portosummaga), Vedra Celjak (Grosseto), Zsolt Laczko (Vicenza), Massimo Volta (Cesena), Vasco Regini (Empoli), Fabrizio Cacciatore (Verona) Centrocampisti: Francesco Signori (Modena), Savvas Gentsoglu (Livorno), Luca Rizzo (Pisa), Gianluca Sampietro (Portosummaga), Cristian Bianchi (Ancona), Giuseppe Zampano (Portosummaga), Bruno Martella (Viareggio), Alessandro Martinelli (Portosummaga), Fernando Tissone (Maiorca) Attaccanti: Federico Piovaccari (Grosseto), Stefano Scappini (Pisa), Simone Corazza (Portosummaga), Moreno Beretta (Entella), Andrea Magrassi (Portosummaga), Emanuele Testardi (Sud Tirol), Simone Zaza (Ascoli), Nicola Pozzi (Siena), Juan Antonio (Varese). Un vero oceano da gestire, c’è qualcuno che terreste?

Il tabellino del mercato:


Acquisti: Vincenzo Fiorillo (p, Livorno), Cesare Dondero (p,Lavagnese), Andrea Tozzo (p, Portosummaga), Nicolò Rolando (d, Buggiano), Mattia Monticone (d, Pavia), Matteo Lanzoni (d, Carrarese), Simone Patacchiola (d, Portosummaga), Vedra Celjak (d, Grosseto), Zsolt Laczko (d, Vicenza), Massimo Volta (d, Cesena), Vasco Regini (d, Empoli), Fabrizio Cacciatore (d, Verona), Francesco Signori (c,Modena), Savvas Gentsoglu (c,Livorno), Luca Rizzo (c,Pisa), Gianluca Sampietro (c,Portosummaga), Cristian Bianchi (c,Ancona), Giuseppe Zampano (c,Portosummaga), Bruno Martella (c,Viareggio), Alessandro Martinelli (c,Portosummaga), Fernando Tissone (c,Maiorca), Federico Piovaccari (a,Grosseto), Stefano Scappini (a,Pisa), Simone Corazza (a,Portosummaga), Moreno Beretta (a, Entella), Andrea Magrassi (a, Portosummaga), Emanuele Testardi (a, Sud Tirol), Simone Zaza (a, Ascoli), Nicola Pozzi (a, Siena), Juan Antonio (Varese)

Cessioni: Icardi (a, Inter)

Trattative acquisti: Iancu (c, Steaua Bucarest), Leali (p, Juventus), Kelic (d, Slovan Liberec),  Jugovic (c, Osjiek), Pedro Franco (d, Millonarios), Sardo (d, Chievo Verona)

Trattative cessioni: Poli (c, Milan), Estigarribia (c, Deportivo Maldonado), Lorenzo De Silvestri (d, Fiorentina)

Segui Blucerchiando su Facebook Twitter

© Riproduzione Riservata

Commenti