Allarme attacco, nel derby giocheranno Icardi e Krsticic

Segui Blucerchiando su Facebook e Twitter La Sampdoria ha cercato di tenere nascosta la verità, ma Eder al derby non ci sarà. L’affaticamento muscolare, anche se alcuni parlano di seria lesione, patito mercoledì potrebbe tenere il brasiliano lontano dai …Leggi tutto

jhbjk-1024x727.jpg

 

Segui Blucerchiando su Facebook Twitter

La Sampdoria ha cercato di tenere nascosta la verità, ma Eder al derby non ci sarà. L’affaticamento muscolare, anche se alcuni parlano di seria lesione, patito mercoledì potrebbe tenere il brasiliano lontano dai campi anche dopo la stracittadina. Un infortunio che non poteva arrivare in un momento peggiore, con tutto il reparto avanzato blucerchiato in infermeria. Ecco perché nel derby di domenica sera la Sampdoria dovrà cercare la vittoria scaccia crisi con una squadra completamente inventata. Una formazione che vedrà Romero in porta e una difesa con Galstadello, Rossini, Costa e De Silvestri sulla corsia di destra, quest’ultimo ancora in ballottaggio con Mustafi. A centrocampo, nonostante Maresca e Obiang abbiano fatto lavoro differenziato, dovrebbero scendere in campo i migliori. Poli, Maresca e Obiang con Munari che darà una mano nel 4-4-2. Ecco arrivati al reparto offensivo che con tutta probabilità vedrà partire dal primo minuto il baby Icardi e Krsticic.

Mauro Icardi

Mauro “Maurito” Icardi farà il suo esordio assoluto dal primo minuto con la maglia blucerchiata. Nato il 19 febbraio 1993 a Rosario in Argentina è attaccante della nazionale under 20 biancoceleste. Già a 5 anni era considerato un fenomeno della zona nord di Rosario giocando nel Club Infantil Sarratea. Nel 2002, a causa della crisi economica, la famiglia di Icardi si è trasferita in Spagna, alle Canarie, dove a Las Palmas Icardi viene tesserato dell’Union Deportiva Vecindario segnando qualcosa come 384 gol nelle giovanili. I suoi numeri da record gli valgono l’interesse del Barcellona dove in due anni di cantera segna 38 reti. Arriva a Genova nel gennaio 2011 e nella scorsa stagione ha raccolto due presenze condite dal gol decisivo contro la Juve Stabia. Lo scorso 26 settembre ha esordito in serie A nella partita Roma – Sampdoria. Con l’under 20 argentina ha anche raccolto 5 presenze e 3 gol.

Nenad Krsticic

La storia di Nenad Krstcic è quella di un dramma che si trasforma in fiaba. Nato a Belgrado nel 1990 è cresciuto nelle giovanili dell’OFK Belgrado dove in due stagioni raccoglie 26 presenze e segna 2 gol. Nel 2008 arriva alla Sampdoria che a soli 18 anni lo aggrega con la prima squadra. A dicembre 2008 inizia l’incubo: i dottori blucerchiati gli diagnosticano un linfoma molto aggressivo. Viene ricoverato all’ospedale San Martino di Genova dove i dottori gli danno 48 ore di vita. Nenad non si dà pervinto, lotta e vince la sua battaglia. A gennaio 2010 torna in campo con la primavera e il 16 dicembre 2010, a due anni dal suo dramma, esordisce in prima squadra in Europa League contro il Debrecen. Con la prima squadra ha raccolto finora 15 presenze mentre lo scorso 4 ottobre arriva la prima convocazione nella nazionale serba di un altro ex sampdoriano, Sinisa Mihajlovic.

© Riproduzione Riservata

Commenti