Calcio

38° giornata - De Sciglio, rosso e rigore ingiusti. Braschi chiude bene

Qualche errore, ma ultima giornata serena per gli arbitri. E adesso si cambia: via il designatore, Rosetti favorito per la successione

De Sciglio protesta per il rigore con espulsione – Credits: Ansa

Ultima giornata serena per gli arbitri. Qualche errore (il più grave il rigore con espulsione contro il Milan che priverà De Sciglio del debutto nella prossima stagione), ma nulla di rilevante e, soprattutto, ha ben diretto Rizzoli nella gara calda che ha Firenze valeva un posto per l'Europa League. Si sono comportati bene anche i quattro debuttanti con cui Braschi lascia il ruolo di designatore. Il suo mandato è scaduto e non ci sarà alcuna deroga; il favorito al suo posto è l'ex arbitro Rosetti.

Ecco comunque come Panorama.it ricostruisce la classifica oggi senza gli errori arbitrali. Vale la tradizionale avvertenza che il parametro preso in considerazione sono le decisioni che avrebbero potuto cambiare concretamente il risultato (rigori non assegnati o che non c'erano, reti annullate o concesse per errore) e che la graduatoria fa riferimento alle moviole dei quotidiani sportivi italiani esprimendo non un valore oggettivo ma una tendenza.

 
© Riproduzione Riservata

Commenti