Calcio

36° giornata - Mazzoleni ferma il Verona. Sassuolo, aiutino a Firenze

I veneti beffati da un rigore che non c'era: addio Europa League. Penalty generoso contro Borja Valero ed errori anche contro il Torino - Tutti i rigori della A

Momenti concitati durante Lazio-Verona – Credits: Ansa

Pochi errori ma pesanti, perché incidono su partite in cui c'è in gioco molto (qualificazione all'Europa League) o moltissimo (salvezza). Una giornata da non buttare per gli arbitri, anche se gli sbagli di Mazzoleni in Lazio-Verona e Tagliavento in Fiorentina-Sassuolo condizionano le due gare e regalano punti importanti alle squadre di Reja e Di Francesco. In particolare è difficile da spiegare il rigore concesso  tempo quasi scaduto per il contatto Albertazzi-Klose, con espulsione del difensore, per una trattenuta che non c'è. La Lazio pareggia e il Veroa dice addio alle speranze di qualificazione in Europa.

A Firenze è generoso il rigore che spiana la strada al successo del Sassuolo: Borja Valero colpisce col braccio ma a distanza molto ravvicinata e sembra proteggersi il volto. Errori anche contro il Torino (manca rigore ed era regolare il gol di Immobile) e in Genoa-Bologna, dove Celi dimentica il cartellino rosso per Cofie e Bertolacci.

Ecco comunque come Panorama.it ricostruisce la classifica oggi senza gli errori arbitrali. Vale la tradizionale avvertenza che il parametro preso in considerazione sono le decisioni che avrebbero potuto cambiare concretamente il risultato (rigori non assegnati o che non c'erano, reti annullate o concesse per errore) e che la graduatoria fa riferimento alle moviole dei quotidiani sportivi italiani esprimendo non un valore oggettivo ma una tendenza.

 
© Riproduzione Riservata

Commenti