Calcio

27° giornata - Diakitè, gol buono. Manca un rigore alla Lazio

Juve da record, ma la Fiorentina poteva pareggiare. Benalouane graziato da Peruzzo e protesta (a ragione) anche il Livorno - Tutti i rigori della A

Il fermo immagine del gol annullato a Diakitè – Credits: Ansa

Impossibile spiegare la superiorità della Juventus con gli errori arbitrali e quindi non tragga in inganno quanto successo a Torino. C'era un gol buono della Fiorentina e sarebbe stato il pareggio di Diakitè, annullato per una posizione di fuorigioco difficile da decifrare, ma che secondo le moviole non c'era (e l'indicazione in caso di dubbio è di tenere giù la bandierina). Domenica complicata per Orsato e per i suoi collaboratori: rivista in televisione, la sfida clou della 27° regala anche un paio di episodi da rigore non fischiati, uno per parte.

Era da rigore anche il tocco di Benalouane su Keita in avvio di Lazio-Atalanta: Peruzzo lascia correre e sbaglia condizionando la sfida chesi gioca in un Olimpico deserto e che i bergamaschi vincono nella ripresa. Protesta a ragione il Livorno perché sul 2-1 poteva starci un penalty per atterramento di Greco; per Giacomelli è tutto ok. Complessivamente è stata una giornata abbastanza positiva per gli arbitri. Nulla in confronto con le bufere delle ultime settimane.

Ecco comunque come Panorama.it ricostruisce la classifica oggi senza gli errori arbitrali. Vale la tradizionale avvertenza che il parametro preso in considerazione sono le decisioni che avrebbero potuto cambiare concretamente il risultato (rigori non assegnati o che non c'erano, reti annullate o concesse per errore) e che la graduatoria fa riferimento alle moviole dei quotidiani sportivi italiani esprimendo non un valore oggettivo ma una tendenza.

© Riproduzione Riservata

Commenti