Calcio

2° Giornata - Tanti errori, ma ininfluenti

Ostinelli sbaglia a Udine e Bergonzi pasticcia a Bergamo. Ma la classifica virtuale della serie A è ancora uguale a quella reale

Percorso netto, grazie agli arbitri e anche alla buona sorte, che ha reso gli errori più grossolani non decisivi sui risultati finali. Certo, il Torino ha qualche motivo per lamentarsi di Bergonzi: la rete del vantaggio dell'Atalanta è viziata da una posizione di fuorigioco attivo di Yepes che secondo la maggior parte delle moviole andava sanzionata (anche se non c'è unanimità di giudizio). Però sia a Bergamo che a Udine, dove Ostinelli si è letteralmente inventato il rigore del 3-1 friulano (Mendes va sul pallone e non commette fallo su Lazzari), il risultato finale è salvo e con esso la classifica virtuale che al momento non presenta discostamenti rispetto a quella reale.

Ecco di seguito la classifica virtuale senza errori arbitrali di Panorama.it. Come di consueto vi ricordiamo che tratta della valutazione degli episodi delle singole partite facendo riferimento allemoviole dei quotidiani sportivi italiani. Nessuna pretesa quindi di riscrivere una classifica oggettiva, ma una graduatoria utile per capire chi sta vivendo una stagione fortunata (o sfortunata) con i fischietti e i loro assistenti.

CLASSIFICA VIRTUALE - Juventus, Inter, Napoli, Roma e Fiorentina 6; Livorno, Milan, Udinese, Atalanta, Torino, Cagliari, Lazio e Verona 3; Sampdoria, Parma, Chievo e Bologna 1; Catania, Genoa e Sassuolo 0.

© Riproduzione Riservata

Commenti