Golden State Warriors v Phoenix Suns
Basket

Nba, Nash consulente ai Warriors. Curry: “Finalmente un coach decente”

L’Mvp scherza (entusiasta) sull’arrivo dell’ex play dei Suns nello staff tecnico dei campioni Nba

Mancava solo la “firma” di Steph Curry per sancire l’accordo tra i Golden State Warriors e Steve Nash, ingaggiato dai campioni Nba in carica come consulente per il loro staff tecnico. “Finalmente un allenatore decente da queste parti” ha scherzato, su Instagram, l’Mvp della passata stagione, che non vede l’ora di ricevere i preziosi consigli che l’ex play dei Phoeinix Suns, terzo assistman di sempre nella storia della lega, potrà elargire a lui e ai suoi compagni; in particolare in tema di pick and roll, forse l'unico fondamentale nel quale Curry potrebbe avere qualcosa da imparare – non nel tiro da dietro il blocco e nemmeno nel passaggio dal palleggio, ma magari nei tempi di esecuzione – dal campione canadese. 

Schermata 2015-09-17 alle 16.47.07

"Finally we get a decent coach around here", il post di Steph Curry su Instagram.

RITIRO Le cose sono andate più o meno così: Nash si è ritirato dal basket lo scorso marzo, dopo due anni disgraziati con i Lakers e svariati infortuni a schiena e tibia. A quel punto Kerr, ex general manager del canadese ai Suns dal 2007 al 2011, si è subito mosso per accaparrarsi i servigi di playmaker che nel frattempo si era già messo a dispensare consigli “privati” ad alcuni giocatori Nba tra cui Jeremy Lin e Kemba Walker.

ACCORDO E’ bastata la chiamata di Kerr e del presidente dei Warriors Rick Welts per convincere Steve, due volte Mvp ma mai vincitore dell’anello Nba, a diventare “player development” – in altre parole, consulente per lo sviluppo dei giocatori – dei campioni in carica, che dopo il successo a sorpresa (in parte) dello scorso anno ora mirano ad aprire un ciclo. Magari anche grazie ai consigli di Nash.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti