Sport

Balotelli in fuga dal Milan tra sponsor e voglia di Arsenal

La quotazione è precipitata dopo il pessimo Mondiale, ma Raiola sta lavorando da marzo per spostarlo. E la Puma lo vorrebbe alla corte di Wenger - La polemica via Twitter

Balotelli con la cresta gialla alla partenza da Rio – Credits: Ansa

Il futuro di Mario Balotelli è sempre più lontano dal calcio italiano. Le polemiche delle ultime ore hanno tediato il centravanti dal nostro calcio, facendo risuonare sempre più forti le sirene estere. In particolare quelle dell'Arsenal, che - al di là delle smentite di facciata - di Arsene Wenger è in pressing sul giocatore. I Gunners sono, infatti, alla ricerca di un attaccante e il profilo di SuperMario piace molto alla dirigenza londinese.

Il Mondiale tumultuoso della nostra Nazionale favorisce gli acquirenti, che ora giocheranno al ribasso. Difficile a questo punto che il Milan possa ottenere i trenta milioni sperati. Con l'agente del giocatore, Mino Raiola, i contatti erano stati impostati a maggio, in tempi non sospetti e prima del Mondiale. L'avvento della Puma come sponsor tecnico dell'Arsenal favorisce l'operazione. Balotelli è appunto uno dei testimonial di punta della multinazionale d'abbigliamento sportivo, che avrebbe tutti gli interessi a farne l'icona di una big del calcio europeo come la compagine di Stan Kroenke. Inoltre il rapporto con Inzaghi non è particolarmente forte e lo stesso neo-tecnico rossonero ne ha già avallato la cessione.

Negli scorsi mesi anche il Borussia Dortmund, prima di acquistare Ramos e Immobile, si era fatto avanti con Raiola per accaparrarsi le prestazioni della punta classe '90, che però potrebbe tornare Oltremanica. Il tutto suffragato dalle ambizioni e dalle potenzialità tecniche ed economiche del club inglese che sono differenti rispetto a quelle del Milan. Wenger punta a ritornare in cima alla Premier League, mantenedo la propria squadra le principali protagoniste del calcio europeo. L'Inghilterra rimane una meta gradita dall'attaccante ex Manchester City, che nel Regno Unito potrebbe rilanciarsi staccando la spina con il clima asfissiante creatosi in Italia intorno alla sua figura. 

© Riproduzione Riservata

Commenti