Una finale degli Us Open tra due italiane, due pugliesi. La prima finale tutta italiana in un torneo Slam. È successo.

Flavia Pennetta e Roberta Vinci si affronteranno sabato nell'ultimo atto a Flushing Meadows. Dopo aver conseguito un altro record che già le proiettava nella storia: quello di essere state le prime due azzurre ad arrivare insieme in semifinale nello stesso torneo 'major'.

E se l'affermazione della Pennetta su Simona Halep, numero 2 del tennis mondiale, poteva in qualche modo starci (del resto, l'aveva battuta in tre delle quattro sfide precedenti), nessuno avrebbe scommesso su una vittoria della Vinci sulla numero 1 Serena Williams, che in quattro sfide precedenti non le aveva concesso nemmeno un set.

- LEGGI ANCHE: COME FLAVIA PENNETTA HA BATTUTO SIMONA HALEP

Un brutto colpo per la Williams che perde così l'occasione di portare a casa il Grande Slam, ossia la vittoria in tutti e quattro i "major" nella stessa stagione, impresa realizzata per l'ultima volta da Steffi Graf nel 1988 (che la Williams avrebbe eguagliato anche come titoli Slam, 22).

Vinci contro ogni pronostico, si è affermata in rimonta, per 2-6 6-4 6-4, su Serena, 42 gradini piu' su nel ranking, infrangendole bruscamente il sogno del Grande Slam. Perso il primo set, il destino sembrava segnato per l'azzurra. Invece, Roberta ha stretto i denti e, grazie a un break nel quinto game, si e' portata in vantaggio e poi aggiudicata la seconda frazione. Nella terza, la svolta e' stata nel settimo gioco, con uno scambio strepitoso e il break per la Vinci. Che, alla fine match, durato due ore esatte, e' scoppiata in lacrime, esclamando: "Non e' vero, non ci credo".

In precedenza la Pennetta, alla seconda semifinale agli Us Open dopo il 2013, aveva sconfitto in due set (6-1 6-3) la romena Halep, dieci anni piu' giovane e 24 gradini piu' su in classifica. Alternando spiazzanti smorzate a splendidi rovesci, e sbagliando molto meno dell'avversaria, la 33enne brindisina  ha vinto agevolmente il primo set; nel secondo, sotto 3-1, ha rimontato fino alla vittoria, conseguita dopo appena 59'.

Domani la finale, invece della numero 1 alla numero 2, come quasi tutti pronosticavano, opporra' la n. 26 alla 43. Il bilancio dei precedenti derby pugliesi e' 5-4 in favore della Pennetta. Comunque vada, un'italiana trionfera' per la prima volta nel mitico Arthur Ashe Stadium. Comunque vada, Flavia e Roberta sono nella storia. E ci hanno regalato un sogno  


© Riproduzione Riservata

Commenti