Appuntamento alle 3 e 19 ora italiana. Il momento in cui Federica Pellegrini scenderà in vasca a caccia di una medaglia che coronerebbe una carriera straordinaria, già impreziosita dall'oro di Pechino nel 2008 e dall'argento di Atene 2004. L'azzurra è entrata nella finale dei 200 stile libero, la sua gara - quella che le ha regalato anche 6 medaglia mondiali - con il terzo tempo dopo le semifinali. Una giornata in crescendo per la Divina che nelle batterie si era controllata vincendo la sua ma rimandendo staccata dalle più veloci del lotto.

- LEGGI ANCHE: Tutte le medaglie dell'Italia
- TUTTI I VIDEO CURIOSI DI RIO2016

- GUARDA: LE FOTO PIU' BELLE DI RIO 2016

Federica cerca il podio a 28 anni alla sua ultima Olimpiade. Dovrà vedersela con il fenomeno nascente del nuoto femminile che sta viaggiando su frequenze incredibili. La statunitense Katie Ledecky, che ha già stabilito il primato mondiale dei 400 stile libero, è stata la più rapida di tutti con 1'54''81 dopo aver già strabiliato nelle batterie con un incredibile 1'55''01. Poi la svedese Sarah Sjostrom in 1'54''65. La Pellegrini ha stampato 1'55''44: partenza veloce come non è abituata a fare e poi controllo sino alla fine della semifinale. Una tattica per cercare di minare la certezza della Ledecky che a Rio de Janeiro cerca la definitiva consacrazione e vorrebbe vincere tutte le gare dai 200 ai 1.500 stile libero.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti