Si è conclusa la XVIIesima edizione dei Campionati mondiali di nuoto, svoltasi a Budapest dal 14 al 30 luglio 2017. E per gli azzurri è stato un mondiale da record, di quelli che entrano negli annali dello sport e nella storia del nuoto tricolore.

Federica Pellegrini, divina, ha conquistato la medaglia d'oro nei 200 stile libero col tempo di 1'54''73: a sorpresa, ha battuto "l'invicta" (fino ad ora) americana Katie Ledecky (argento, 1'55''18) e l'australiana Emma Mckeon (bronzo, 1'55''18).

Ma la "diva" Federica non è stata l'unica a portare lustro al nostro medagliere, che si è riempito di quattro ori, tre argenti e nove bronzi: gli azzurri hanno chiuso al sesto posto, dietro Stati Uniti, Cina, Russia, Francia e Gran Bretagna

Atleti, specialità e medaglie

A salire sul gradino più alto del podio, aggiudicandosi l'oro, sono stati: Manila Flamini e Giorgio Minisini nel nuoto sincronizzato (tecnico del duo misto), Federica Pellegrini nei 200 stile libero, Gabriele Detti negli 800 stile libero e Gregorio Paltrinieri nei 1500 stile libero.

Medaglia d'argento per Mario Sanzullo nella 5 km, Matteo Furlan nella 25 km, Mariangela Perrupato e Giorgio Minisini nel libero del duo misto.

A vincere la medaglia di bronzo, Elena Bertocchi e Giovanni Tocci nei tuffi da 1m, Rachele Bruni, Giulia Gabbrielleschi, Federico Vanelli, Mario Sanzullo nel team event mixed, Gabriele Detti nei 400 stile libero, Simona Quadarella nei 1500 stile libero, Gregorio Paltrinieri negli 800 stile libero e Alessandro De Rose nei tuffi dai 27m.

A Budapest, inoltre, gli azzurri hanno anche stabilito 12 primati personali, un record europeo (Fabio Scozzoli nella rana) e un primato italiano (Piero Codia nei 100 farfalla).

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti