Altri sport

Basket serie A: il tabellino della 10° giornata

Varese perde l'imbattibilità contro Roma, mentre Milano cade per la terza volta in casa contro Sassari. Bene anche Siena, esemplare Caserta

Bobby Brown: 8 assist per lui contro Avellino sui 24 di squadra di Siena, nuovo record stagionale. (LaPresse/Niccolo Cadirni)

Metropoli che ride, metropoli che piange: mentre Roma infligge alla capolista Varese la prima sconfitta del torneo, Milano cade per la terza volta consecutiva in casa contro Sassari, che accorcia così il distacco dalla Cimberio insieme con una sempre più tosta Siena. Scendendo in classifica, imprese di Caserta contro una peraltro rimaneggiata Cantù (fuori Aradori e Scekic, oltre al lungodegente Smith), di Brindisi sul difficile parquet di Reggio Emilia e di una forse ritrovata Cremona ai danni di una Venezia al suo terzo passo falso consecutivo. Come sempre, ecco poi la 10° giornata in numeri e curiosità statistiche...

Punti. 31 quelli di Trey Johnson (top-scorer di giornata), che però non bastano a Biella per evitare la sconfitta a Montegranaro. 27 invece quelli di Luca Vitali, suo massimo in carriera, nel successo ritrovato di Cremona.

Tiri da due. 10/10 il tabellino di Gani Lawal, che nella diretta Tv del mezzogiorno di domenica è primo chef del boccone amaro servito dall'Acea Roma alla Cimberio Varese.

Tiri da tre. Pazzesca la tripla con cui Stefano Gentile agguanta il supplementare per Caserta, poi vittoriosa sui canturini. Di lucida follia (viste le capacità balistiche) quella invece con cui il sassarese Travis Diener realizza l'81-77 che a 53" dalla sirena taglia definitivamente le gambe all'EA7 Milano.

Tiri liberi. 7/8 di Ioannis Bourousis dalla lunetta: peccato che la concentrazione svanisca spesso una volta rientrato in difesa...

Rimbalzi. 13 quelli di Rocca nel successo della SAIE3 Bologna sul fanalino di coda Pesaro: alla Virtus il "vecchio" Mason fa quello che ha sempre fatto altrove, ovvero il leader trascinatore nei tanti dettagli che rendono una squadra vincente.

Assist. 24 quelli della Montepaschi contro Avellino, nuovo record stagionale. 8 a firma di Bobby Brown, tornato a segnare (20 nel posticipo di lunedì) e far segnare per la gioia di coach Luca Banchi.

Stoppate. Leader di specialità è sempre il varesino Bryant Dunston (2,3 a partita), che a Roma ha trovato però pane per i suoi balzi (leggi Gani Lawal).

Palle perse / palle recuperate. Varese perde l'imbattibilità ma è sempre prima in classifica e nei recuperi con 11,4 palloni a partita; curiosamente, peggiore nelle palle perse è invece proprio Roma con 18.8 a gara. A livello individuale, l'assai discusso play milanese Omar Cook è solo 32° in classifica, con 2,5 palloni gettati a match. Il perché delle critiche? Sono quasi sempre quelli delle azioni decisive del match.

Plus/minus. Con una situazione finanziaria non ancora serena Caserta pareggia il conto di vinte e perse, dimostrando carattere da vendere: giù il cappello davanti a Pino Sacripanti e ai suoi giocatori. Milano invece sempre più nel caos: in vista della partita-chiave di Eurolega contro lo Zalgiris Kaunas, la squadra è in "ritiro punitivo" in un hotel di Cernusco sul Naviglio. Ammettiamo che l'esito dell'esperimento ci incuriosisce anche al di là del risultato del match di venerdì sera al Forum.

Risultati 10° giornata: EA7 Emporio Armani Milano-Banco Sardegna Sassari 80-86; SAIE3 Bologna-Scavolini Banca Marche Pesaro 76-58; Vanoli Cremona-Umana Reyer Venezia 92-88; Acea Roma-Cimberio Varese 91-87; Sutor Montegranaro-Angelico Biella 82-75; Juve Caserta-Chebolletta Cantù 76-74; Trenkwalder Reggio Emilia-Enel Brindisi 75-78; Mps Siena-Sidigas Avellino 101-65.
Classifica: Varese 18; Siena, Sassari 16; Cantù, Bologna, Roma 12;  Brindisi, Milano, Reggio Emilia, Caserta 10; Cremona, Montegranaro, Biella, Venezia, Avellino 6; Pesaro 4.

© Riproduzione Riservata

Commenti