Sport

"Alla Fiorentina consiglio Barcos. Robinho andrà via, Sneijder resta"

L'agente Fifa Sabatino Durante parla del mercato di gennaio e delle principali trattative in atto

Hernan Barcos, attaccante del Palmeiras classe 1984 (LaPresse)

A poche settimane dalla riapertura del mercato i club della serie A sono al lavoro per acquisti e cessioni. Panorama.it ha intervistato Sabatino Durante, agente Fifa e grande esperto di calcio sudamericano, parlando delle principali tematiche di mercato del momento. Dalla vicenda Robinho a quella Pato passando per il caso Sneijder e i rinforzi di Juventus e Fiorentina.

Sei un'esperto di mercato del Sudamerica e soprattutto brasiliano. Come pensi si concluderà la vicenda Robinho?

Credo che alla fine il giocatore andrà via. Lui ha fatto sapere a più riprese di voler tornare in patria dopo sette anni all'estero e il Santos è deciso ad acquistarlo. Le frasi del Milan, che si è dimostrato dubbioso sull'operazione, credo servano più che altro ad alzare il prezzo del cartellino. I rossoneri non sono una società che tiene i giocatori controvoglia inoltre Allegri sa di poter fare tranquillamente a meno di Robinho.

E la situazione di Pato?

C'è stata un'offerta del Corinthians che però non è il solo club sulle tracce della punta rossonera. In questo periodo dell'anno in Brasile si piazzano i colpi principali di mercato e ci sono almeno una decina di squadre che vorrebbero Alexandre. Rispetto all'operazione per Robinho però quella per Pato è altamente improbabile perchè nessun club brasiliano può permettersi di investire una cifra sufficiente per il cartellino. Sono dell'idea che Pato resti al Milan, almeno fino alla prossima estate.

In caso di partenza di Robinho quali saranno le mosse del Milan?

Credo che arriverà una punta dall'estero ma nessun grande nome di quelli che si fanno in questi giorni. C'è poca liquidità e i top player non fanno per il campionato italiano: i rossoneri cercheranno una soluzione affidabile ma senza spendere grosse cifre.

Quale sarà il colpo della Juventus?

In estate avevo detto che alla Juventus sarebbe arrivato uno tra Drogba e Jovetic, mi stupisce che il club di Agnelli non abbia provato a prendere da subito l'ivoriano. La trattativa adesso è molto fattibile, credo che l'arrivo dell'ex Chelsea in bianconero sia una realtà. Resta una grande incognita che è comune per tutti gli attaccanti in avanti con l'età che hanno caratteristiche molto fisiche: Drogba è una punta atletica ed un tipo di giocatore alla Batistuta, ricordate quando da un giorno all'altro il suo fisico smise di rendere a dovere? Questo tipo di attaccanti sono come le auto di grossa cilindrata, da un giorno all'altro si può rompere un cilindro e possono smettere di funzionare.

A gennaio arriveranno in Italia giocatori dal Sudamerica?

Ultimamente ho visto molti osservatori di società italiane. Credo che nel mercato di riparazione qualche giovane interessante arrivi in Italia, magari per essere parcheggiato 4-5 mesi in attesa di ambientarsi.

Che idea ti sei fatto del caso Sneijder?

Erano mesi che si sapeva quanto la situazione tra Sneijder e l'Inter fosse tesa. Non c'è nessuna novità e la vicenda mi sembra molto complicata. Non credo che l'olandese abbia molto mercato in questo momento e sono dell'idea che difficilmente potrà lasciare Milano già a gennaio. Servirebbe un club capace di fare grandi investimenti ma a parte il Paris Saint Germain non vedo alternative. Credo che la possibilità più concreta sia quella di vederlo all'Inter almeno fino a giugno.

Cosa non ha funzionato tra Lucio e la Juventus?

Non saprei, il brasiliano è un giocatore di carattere, proprio come Conte. Spesso però due persone di carattere possono produrre scintille, credo che sia successo proprio questo. Non c'è stato feeling e sono dell'idea che Lucio non tornerà in Germania ma in Brasile. Su di lui ci sono almeno una decina di squadre che farebbero carte false per averlo.

Con un'attaccante centrale la Fiorentina potrebbe diventare l'outsider della serie A. Chi potrebbe essere il colpo?

Io faccio un nome che sarebbe l'ideale per il gioco di Montella ma anche per la Juventus di Conte. Si tratta di Hernan Barcos, attaccante classe 1984 del Palmeiras che è arrivato in brasile a febbraio e in una stagione ha segnato 28 gol. E' un centravanti potente e già esperto, del valore di un qualsiasi top player. E' argentino, ha giocato in Serbia, in Messico, in Cina e in Ecuador segnando ovunque, è pronto per la serie A. L'unico problema potrebbe essere il costo del cartellino perchè negli ultimi mesi il suo valore è schizzato: il Palmeiras lo valuta 15 milioni di euro, a 10 si può chiudere.

© Riproduzione Riservata

Commenti