Sport

20^ tappa – Doppia motivazione

L’arrivo sulle tre cime di Lavaredo

La Cannondale di Viviani sul podio

Finalmente si riparte con una tappa dura e lunga 210km. L'arrivo è stato sulle tre cime di Lavaredo, e lì abbiamo trovato tanta neve soprattutto negli ultimi 10km. Ma oggila motivazione era doppia, e c'è stata molta voglia di dimostrare e sentire il pubblico gioire per noi. Le condizioni meteo erano al limite, ma è stata una giornata indimenticabile, con oltre un metro di neve al lato della strada...

Il Giro è anche questo. Sul finale il nostro Team Cannondale Pro si è mosso bene, per far arrivare Caruso nelle migliori condizioni, e così è stato: Caruso è arrivato ottavo. E Nibali continua ad essere il grande dominatore di questo Giro d'Italia. Domani tocca a me.
 Elia

© Riproduzione Riservata

Commenti