Questo sito contribuisce alla audience di TGCOM24
Società

Venezia 2012: tutte pazze per Zac Efron

Altre chicche dal festival: dagli urli delle teenager innamorate fino al piccione osservatore in sala

Prosegue la kermesse italiana, prolificano gli eventi di piccola, grande e immensa portata che la accompagnano. E tra i red-carpet, le passerelle, i cocktail e le feste, le proiezioni dei film e gli incontri con registi, attori, attrici spiccano gli incontri del "terzo" tipo.

Anche i piccioni vanno al cinema. Abbiamo trovato il vero outsider della Mostra, e insieme scoperto che quello di Venezia è anche un festival animal-friendly, grazie a un piccione che stamattina, durante la presentazione ufficiale di Bad 25 di Spike Lee, assisteva all'incontro insieme ai giornalisti dall’alto della sua postazione privilegiata, sul soffitto della sala conferenze.

Premio t-shirt più originale. D’accordo, è un premio che sulla carta non esiste, ma noi lo assegniamo idealmente proprio a Spike Lee, che oggi sfoggiava una maglietta 'very cool' con Michael Jackson e il titolo del suo stesso documentario su di lui. Un look coraggioso e ribelle, un omaggio sui generis ad un’icona memorabile, una bella prova di stile.

"Sposami, Zac!". Il Lido si è svegliato. Dopo giorni di topore, con un moderato via vai tra il Palazzo del Cinema e i vaporetti, oggi sono partite le prime grida esagerate, le prime corse a perdifiato dietro a una star, i primi appostamenti dall’alba fino a sera pur di aggiudicarsi un posto vicino per sperare in una stretta di mano. E dire che la star tanto ambita in questione non era nè Madonna, nè George Clooney, ma Zac Efron. “Ma chi è questo Zaccaria?” chiede una signora poco informata. L’orda urlante di ragazzine neanche la ascolta: con i loro zainetti e le macchine fotografiche quasi scariche per l’attesa sono troppo impegnate a gridare tutto l'amore per il loro: “Zac, sposaci!”. Lui le nota, firma qualche autografo, sfodera il suo sorriso smagliante e poi, da vero divo, le lascia alle loro tenere palpitazioni.

© Riproduzione Riservata

Commenti

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>