Società

Uomini, l'orgasmo è sfacciatamente donna

Smettiamo di farne un tabù: parliamone con il nostro uomo e chiediamoci se lui ci piace abbastanza

Coppia al letto

Ieri sera ho trascorso una serata tra amiche in cui, tra un martini e l’altro, ci siamo confidate quello che non si avrebbe mai il coraggio di dire: l’orgasmo, a noi donne, ci fa sentire vicine a Dio. "C'è chi in quel momento tocca il cielo con un dito ma io, a volte, vorrei averci la 'residenza'" mi ha confidato Francesca tra il serio e il faceto. Ma poi abbiamo riflettuto sul fatto che è sempre più merce rara.  

Una donna, per noia o per non mettere a disagio il suo uomo, lo finge spesso. C'è chi dice due volte su tre. E allora bisogna fare qualcosa. Innanzitutto, smettere di farne un tabù: è difficile far godere una donna, e allora? Parliamone per migliorare la situazione, o meglio, per dare più qualità alle perfomance dei nostri amanti. Deve partire da noi, basta bisbigliare tra i tavoli dei ristoranti o davanti allo specchio al bagno mentre ci trucchiamo. Se noi non li aiutiamo, non possiamo pensare di avere più piacere intimo. Mettiamoli a proprio agio innanzitutto. La comunicazione è importante per la coppia. Mentre stiamo con lui, iniziamo il discorso senza essere troppo dirette. "Amore, mi piacerebbe che a letto mi facessi..." "Amore perché non provi a..." Comunicare come prima cosa. Ma non solo. Dobbiamo essere a nostro agio, partendo anche dai nostri desideri. Non deve essere imputato tutto al nostro uomo. Se l'orgasmo non è di casa, non è detto che il nostro amante sia l'usciere sbagliato. Potremmo essere noi la causa. E qui, per colpa della società, avremmo tanti motivi a cui imputare il mancato godimento. Fate un esame di coscienza. E domandatevi anche: Davide, Dario, Luigi, Augusto, Rocco, ci piace abbastanza? Non pensiamo solo a quanto ci prenda di testa, ma a quanto ci prenda di fisico. Dividiamo i due ambiti.

Ecco, mi permetto di dare questi consigli e per ultimo farei una considerazione: il mondo femminile parla di se, dei propri bisogni e desideri con un adolescente imbarazzo e timidezza che non dovrebbe avere però. L’orgasmo è sfacciatamente donna e non è la via della vergogna, ma la strada della libertà.

© Riproduzione Riservata

Commenti