Questo sito contribuisce alla audience di TGCOM24
Società

Televisione: gli specialisti del Tocco Valentino

Quei professionisti tv che mettono il cappello a qualcosa che hanno realizzato gli altri

– Credits: ANSA FOTO

Non vorrei passare per anziano.  Per uno di quelli che dice sempre "una volta..." oppure "ai miei tempi...".  Però c'è una nuova figura che comincia ad essere imperante in televisione: lo specializzato nel Tocco Valentino.  Di cosa si tratta? L'espressione nasce dal modo in cui affronta le sfilate il noto stilista.  Qualcuno prepara la sfilata per lui, qualcuno ne fa la regia, qualcuno veste e acconcia le modelle, poi quando queste devono entrare in passerella Valentino le guarda, aggiusta una ciocca di capelli, oppure una piega del vestito, o dice di sorridere.  Questo è il Tocco Valentino, mettere l'imprimatur su qualcosa che hanno fatto gli altri.  
Ma se Valentino non desse il suo tocco finale la sfilata andrebbe male? Assolutamente no.  Non cambierebbe nulla.  I vestiti sarebbero quelli, le coreografie, la regia e le musiche anche.  Il Tocco Valentino serve solo a Valentino (e a chi gli sta intorno) per dare l'impressione di avere tutto sotto controllo.  Solo l'impressione.
In televisione di specializzati in Tocco Valentino ce ne sono tantissimi.  Forse ultimamente sono più loro di quelli che fanno davvero le cose. In principio tra gli autori c'erano i più evidenti "toccatori".  Tutta gente che tendeva a giustificare uno stipendio e che, quando erano presenti direttori o capistruttura, diventava improvvisamente iperattiva.  Ora il problema si è allargato.  I campioni di Tocco Valentino sono diventati alcuni capistruttura, coordinatori, responsabili dei contenuti, direttori artistici.  Tutta gente che ha sempre da questionare su dettagli francamente discutibili, ma che raramente affrota la sostanza delle cose, altrimenti gli tocca mettersi in gioco.  Non è raro vedere uno specialista di Tocco Valentino che durante una riunione comincia ad elevare a problema generale un dettaglio marginale.  Farne una questione di fondo, fino a che non scatta l'ora del prossimo impegno, allora si risolve tutto magicamente, tutto torna alle dimensioni reali.
Potrei far nomi. Tanti nomi.  Ogniuno di noi però ha una lunga lista di specializzati in Tocco Valentino.  Operano in qualunque campo, non solo quello televisivo.  Al termine però di questa analisi vorrei lancare un duplice messaggio.  Ai Toccatori: sappiate che sappiamo, vi osserviamo e il fatto di non dire nulla non è legato alla soggezione che infondete, ma ad una superiore consapevolezza, quella che chiunque può prendere il vostro posto.
A chi subisce i Toccatori: state sereni.  Ricordate sempre che per rendere evidente un Toccatore basta un niente.

© Riproduzione Riservata

Commenti

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>