Sex & Love

I sex box di zurigo

A un anno dall’approvazione della legge che vieta la prostituzione per le strade di Zurigo, ha aperto il drive-in del sesso. Ma è già polemica.

EPA/Ennio Leanza/Ansa

I sex-box (garage del sesso), spazi allestiti alla periferia della città e dedicati agli automobilisti che vogliono appartarsi con le prostitute, hanno aperto ufficialmente ieri a Zurigo. All’interno saranno disponibili circa 40 lucciole, ogni giorno, dalle 19 alle cinque del mattino. Funzionerà così: l’automobilista, superato il cancello, contatterà la prostituta e potrà  appartarsi in questi box di legno, studiati anche per chi dovesse arrivare in camper. E per i clienti che non vogliono sostare in auto, sono stati realizzati due spazi coperti. A distanza di un giorno solo dall’apertura si sentono già le prime polemiche da parte delle lucciole che pensano di perdere i propri guadagni. Il più grande timore è un possibile controllo delle targhe delle auto che entrano nel parcheggio del sesso da parte della polizia e, quindi, della perdita dell’anonimato. Per ora, comunque, sembra che la prima notte abbia avuto un discreto successo: sarà la novità?

© Riproduzione Riservata

Commenti