vendetta
Sex & Love

Vendetta sull'ex fidanzata? Vietato usare Twitter

In America la chiamano "revenge porn " e chi lo attua verrà bloccato dal social network

La tentazione può venire. Se qualcuno ci pianta in asso di punto in bianco potrebbe svilupparsi il desiderio meschino di vendicarsi specie via social network dove la presa in giro potrebbe diventare globale appagando i più bassi istinti che essere umano ferito possa provare.

I fidanzati vendicativi, però, da oggi avranno vita difficile. Twitter promette di bloccare gli account a tutti coloro che usino l'uccellino blu per parlare male dell'ex, metterlo in imbarazzo o, peggio, pubblicare foto e video compromettenti per la reputazione dell'altra persona.

Nella pagina che specifica la policy sulla privacy ora si legge che è fatto divieto di "pubblicare foto o video che riproducono scene di intimità ottenuti o distribuiti senza il consenso del soggetto". Si tratta di un'estensione del normale limite di privacy che va a contrastare quella che in America viene definita porn revenge e che consiste proprio nella scelta consapevole di mettere in imbarazzo il prossimo pubblicando contenuti compromettenti.

Un sospiro di sollievo per chi in camera da letto è abituato ad entrare con lo smartphone acceso per riprendere e fotografare ogni attimo della performance, che si sa, l'amore è bello finchè dura e se la gente finisce per non essere prudente a garantire la privacy ora ci pensa Twitter.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Anche Twitter si fa la sua chat

Si chiamerà "conversazioni di gruppo" e sarà accessibile dai messaggi diretti. In arrivo anche una funzione per l'upload diretto dei video

Commenti