Sex & Love

In ufficio il sesso si fa tra colleghi

E' il risultato di un sondaggio che svela la verità sugli incontri hot tra vicini di scrivania

Ufficio (Credits: Gettyimages)

Si passano almeno otto ore al giorno a scrutarsi da scrivania a scrivania, a sbirciarsi da dietro al computer, a vedersi la mattina e a salutarsi la sera. Si dividono pause caffè e pranzi in mensa; riunioni col capo e strigliate del boss. I colleghi rappresentano una sorta di comunità nella comunità e l'ufficio è uno dei microcosmi più affascinanti da un punto di vista antropologico.

E' fatto di persone che si trovano per sorte a lavorare una accanto all'altra: esistono equilibri e gerarchie; giochi di potere e di vendetta, amicizie e immensi rancori nascosti dietro a sorrisi di facciata; status symbol (la chiavetta del caffè è mia e mia soltanto) e benefit (la scrivania davanti alla finestra o la poltrona più comoda, quella con l'adesivo sullo schienale) che altrove parrebbero insulsi e quasi ridicoli, ma che nel microcosmico universo di un ufficio rappresentano tasselli sulla scalata al "potere".

Così non stupisce la ricerca condotta dal sito Business Insider che svela: il sesso in ufficio è più diffuso di quanto si possa credere. Fantasticare sulla prospettiva di finire sotto alle lenzuola col vicino di scrivania è comune per l'85% delle persone intervistate dal portale che ha condotto un'analisi su 2.500 persone dal titolo: "Tutta la verità sul sesso in ufficio".

Dallo studio è emerso che viene considerata per lo più normale l'ipotesi di fare sesso con un proprio collega anche se per il 65% degli intervistati questa prospettiva non include il capo, escluso dalle fantasie hot dell'impiegato medio. Detto questo, la quasi totalità delle persone che hanno risposto al sondaggio (93%) ritiene che non bisognerebbe confessare il peccatuccio a nessuno.

Secondo il 52%, del resto, l'incontro hot non dovrebbe tradursi in una relazione seria, ma rimanere come un'occasionale diversivo alla pausa sigaretta o al caffè della macchinetta. Non è difficile trovare il o la partner ideale per la scappatella dato che il 90% delle persone confessa di essere attratto da almeno un o una collega e circa due terzi hanno provato a sedurne una (o uno).

La metà, però, ha confessato di non aver ceduto al corteggiamento proprio perchè si trattava di persone del proprio ufficio e per l'80% la tensione hot con un vicino di scrivania non ha prodotto la necessità di cambiare lavoro.

Sebbene la metà degli intervistati abbia dichiarato di non aver ceduto le armi davanti alle avances, circa il 40% ha detto di essere convinto che qualcuno nel suo ufficio abbia fatto sesso tra colleghi.

Numeri alla mano se la metà delle persone ha giurato di non aver fatto sesso, vuol dire che il restante lo ha fatto. E dove? Nell'ufficio stesso nella stragrande maggioranza dei casi e sebbene non abbia avuto impatto nè positivo nè negativo sulla vita professionale e privata la quasi totalità delle persone che ha vissuto questa esperienza ha detto che è stato estremamente piacevole!

© Riproduzione Riservata

Commenti