Sex & Love

Identikit dei singles: niente fumo per non rovinarsi l'alito

Secondo un sondaggio le sigarette non sono più l'elemento principe dell'abbordaggio, ma un dissuasore per eventuali incontri hot

I singles? Preferirebbero non fumare per non avere un "alito cattivo". Credits: Getty Images.

Salutisti sì, ma non solo. I singles eviterebbero di fumare, soprattutto per una questione di alito, ovvero per non averlo "cattivo" nel caso di incontri hot. Altri tempi quelli nei quali, invece, proprio le sigarette venivano sfoggiate in occasione per primo appuntamento, per darsi un tono da uomo o donna emancipati. Ora che le campagne antifumo si sono moltiplicate, anche i singles sembrano risentire dei messaggi negativi associati al fumo.

Per molti, infatti, il no alle sigarette è dettato da motivi di salute. Ma a spingere a non fumare, secondo il sondaggio di Speed Date , è anche il rischio di presentarsi ad un appuntamento con un alito cattivo, che potrebbe compromettere tutto. Per il 24,8% degli intervistati, infatti, la paura di risultare "sgradevoli" a causa dell'odore di fumo è un ottimo deterrente al fumo. Così come proprio il fattore olfattivo rappresenta un "problema" per chi è in cerca di un'anima gemella ed evita i fumatori.

Ma se nel 61,5% dei casi conta anche la volontà di salvaguardare la propria salute, non mancano coloro che stanno ben attenti al portafogli: per il 13,7% dei single che hanno risposto al sondaggio, infatti, a spingere a smettere di fumare è la volontà di risparmiare denaro, per poterlo magari spendere per una cena in più fuori casa e magari proprio in dolce compagnia.

Per chi rimanesse single, nonostante abbia detto no alle sigarette, c'è una consolazione: essere senza partner aiuterebbe nella carriera lavorativa. Secondo un altro sondaggio di Speed Vacanze , infatti, il 57% dei single intervistati ritiene che le distrazioni di cuore non aiutino in ufficio e tolgano spazio e tempo per i propri interessi. Per i singles, insomma, la scelta di Leonardo di Caprio di tornare "libero" sarebbe la migliore: legami troppo duraturi possono condizionare scelte lavorative, riducendo la possibilità di affermazione personale.

© Riproduzione Riservata

Commenti