Questo sito contribuisce alla audience di TGCOM24
Società

Sesso? In ufficio è meglio!

Secondo un sondaggio di Playboy in Germania, il luogo di lavoro è il posto preferito dove fare sesso, specie con le colleghe. E le donne? Preferiscono l'idraulico

Il sesso in ufficio sembra l'attività preferita dagli uomini, secondo un sondaggio di Palyboy in Germania. (Credits: Olycom)

Lavorare è un diritto, spesso un dovere, ma anche (e soprattutto) un piacere, soprattutto se l'attività in questione è quella "sopra alla scrivania". Penne e computer però non c'entrano. Qui si parla di sesso e precisamente sesso con colleghi, anzi colleghe. Secondo Playboy Germania, infatti, il luogo preferito dagli uomini per dedicarsi al sesso è proprio l'ufficio. Altro che stress: tra un bilancio, una pratica e un rapporto al capo, proprio una relazione con il capo (donna) è l'occupazione preferita dai teutonici colletti bianchi.

Tutti in frantumi, dunque, i vecchi luoghi comuni: altro che lenzuola di raso tra le quali rotolarsi, meglio il duro piano d'appoggio di una scrivania; altro che luci soffuse e musica in sottofondo: neon e telefoni che squillano sembrano creare un ambiente perfetto, soprattutto per scappatelle extraconiugali. Secondo quanto emerge dalle interviste di Playboy, in Germania un uomo su cinque ha fatto sesso al lavoro. Nel 15% dei casi, poi, non si è trattato di un episodio isolato, ma gli "straordinari" non retribuiti si sono ripetuti almeno 10 volte.

Ma con chi? Nel 15% dei casi, la performance sulle scrivanie (o sotto, a seconda dei gusti) è avvenuta con il proprio capo, anzi con la propria "capa", ma non manca chi ha puntato sulle stagiste (18%): Bill Clinton docet! Altro che pausa caffè: per rigerenerarsi tra il mare di carta e computer, meglio dedicare qualche minuto alle colleghe, anche pari grado (34%). Il sesso in ufficio, del resto, sembra non risparmiare nessuno, neppure gli uomini sposati o con una relazione stabile, se è vero che il 30% degli intervistati ha ammesso di dilungarsi al lavoro per motivi non strettamente professionali, con buona pace della moglie a casa ad aspettarli con la cena pronta.

Gli unici ligi al dovere, che non concepiscono questa commistione "lavoro-piacere", sembrano essere i 50/60enni, tanto da aver dichiarato di non aver mai fatto sesso al lavoro. Tra i giovani tra 18 e i 29 anni, invece, sembra che prevalga la cautela, con solo il 16% che ha ceduto di fronte a tailleur e tacchi alti di colleghe o capi donne, forse per non pregiudicarsi la carriera!

Fin qui il "dove", ma quanto al "cosa"? Anche in questo gli uomini sembrano non avere dubbi. L'albergo a ore, alias motel, rimane il più gettonato se si parla di sesso occasionale, mentre la dominazione sulla partner sembra essere il top della fantasia erotica. Nulla a che vedere con il sesso in aereo, che costringe a evidenti limitazioni, se non altro di spazio. Meglio allora puntare al ristorante. Si, ma non per una cena galante, quanto per un post cena, magari nei bagni, facendo attenzione a non attirare l'attenzione degli altri avventori.

Insomma, sopra o sotto, i tavoli sembrano rappresentare un oggetto di culto per gli uomini in quanto a fantasie sessuali. E le donne? Il sesso con l'idraulico rimane nella top ten dell'altra metà del cielo. Anche le donne in carriera più affermate sembrano non disdegnare "cedimenti" da vere desperate housewives professioniste (l'alternativa è il giardiniere).

E con il marito? Esaurita la passione iniziale, il coniuge viene considerato quasi un optional dalle donne tedesche, che lo trovano ancora "eccitante" solo se le guarda mentre fanno sesso con qualcun altro. E se in quanto ad emancipazione, il gentil sesso tedesco sembra non aver nulla da invidiare a nessuno, resta però un tabù: il sesso con un'altra donna, di cui ancora poche parlano.

Che ne pensano le italiche donne? Non resta che aspettare l'apposito sondaggio o chiedere...ai colleghi d'ufficio!

© Riproduzione Riservata

Commenti

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>