Nonostante il Parkinson non le permettesse più di camminare e le sue 86 primavere facessero il resto fino all'ultimo Sonia Rykiel ha voluto assistere alle sfilate delle sue collezioni, di quelle linee dallo squisito gusto francese che ormai venivano create dalla figlia Nathalie, colei che, nella notte, ha dato la notizia della morte della stilista parigina. "Mia madre è morta alle 5 di questa mattina nella sua casa di Parigi per le conseguenze del Parkinson".

La chioma rossa dell'ormai anziana Sonia Rykiel ha percorso quasi un secolo di storia della moda e del costume. Veniva chiamata "La regina del tricot", prima di lei nessuno aveva trattato quella lana considerata grossolana al pari dei tessuti più pregiati.

E dire che la sua carriera era iniziata quasi per caso. Rimasta incinta Madame Rykiel (il cui vero nome è Sonia Flis) non trovava nulla da mettersi e così aveva iniziato a lavorare a maglia creando capi semplici e morbidi, adattabili al corpo della donna e non il contrario.

Il successo di quelle prime linee è stato l'apripista per una rivoluzione culturale senza precedenti. E' stata lei, per esempio, a inventare, nel 1976, il termine demodè, ma non in senso dispregiativo se non inteso come diritto della donna a essere anche fuori moda: ogni signora doveva essere libera di creare il proprio guardaroba a prescindere dai dettami del fashion system.

La Rykiel ha incarnato il senso stesso dell'essere bohemienne con i suoi capelli rosso fuoco, i pantaloni senza orlo e i risvolti alla rovescia.

Ha trattato la lana come il più pregiato dei tessuti con un grande amore per il nero senza rinunciare ai colori e ai dettagli sparkle. Le sue linee sono sempre state morbide, ma sagomate, allegre con le righe e i dettagli anticonvenzionali.

Dalla prima boutique a Saint-Germain-des-Prés alle passerelle, Madame Rykiel è passata attraverso interessi che l'hanno portata, nel tempo, a scrivere romanzi, produrre opere teatrali, disegnare costumi per commedie musical.

Una vita vissuta fino all'ultimo con il sorriso sulle labbra e ora che se ne è andata la figlia Nathalie seguirà le sue orme mentre riecheggiano le parole di cordoglie dette dal Presidente francese Hollande che ha dichiarato: "Ha inventato non solo una moda, ma anche un atteggiamento, un modo di vivere e di essere, e ha dato la libertà di movimento alle donne come simbolo di perfetta unione di colore, di naturale, di fluidità e di luce".

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti