Naomi Campbell ci ricasca. La venere nera ha aggredito un cameramen dell'NBC reo di averla ripresa mentre usciva dal suo hotel a L'Havana. L'uomo, che neppure aveva avvicinato Naomi, è stato inseguito dalla modella che ha tentato di strappargli la macchina da presa.

Dopo qualche ora sono arrivate le scusa della Campbell che, tramite il suo portavoce ha fatto sapere: "Sono dispiaciuta per quanto accaduto. È stato un grande fraintendimento. Per favore, perdonatemi".

Che la top delle top sia facile all'ira non è certo una novità. Negli anni ha eseguito almeno 200 ore di servizi socialmente utili proprio a causa del suo caratteraccio. Celebre il lancio del cellulare ai danni di una cameriera, ma anche lo sputo ai poliziotti inglesi dell'aeroporto di Heathrow che le è costato, oltre ad una salatissima multa, anche il fatto di essere bandita a vita da tutti i voli della British Airways. Ne ha combinate tante nel corso della sua lunga carriera Naomi, ma non è certo l'unica vip dal carattere difficile.

 

Attori, cantanti, celebrieties di varia natura sono noti per il proprio "Lei non sa chi sono io" e per quella naturale tracotanza vip che, però, lascia il tempo che trova. Dove sono finiti i veri divi, quelli in bianco e nero che sorridevano all'obiettivo e poi si dileguavano nei propri castelli dorati? Il vip al pub è pericoloso e volgare, e la storia lo insegna e conferma ogni giorno.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti