Società

Milano Moda Donna - Versace

Una collezione estrma, ispirata al punk, per la donna che si deve ribellare - Blumarine - Iceberg - Moschino - Prada - I dettagli

 

Donatella ha coniato un nuovo termine, Vunk, per definire la nuova collezione Versace-punk. I riferimenti a uno dei più trasgressivi movimenti sociali e culturali degli ultimi anni è esplicito e si traduce nella scelta di tutta la grammatica visiva ed estetica, oltre che sonora, del punk.

Pantaloni in vinile, chiodi in pelle borchiata, fantasie tartan inglesi e naturalmente una semina di chiodi, borchie e chiodini dal collo al piedi. "Cito il passato per guardare al futuro, con una rottura, quella del lusso irriverente. Tutto è estremizzato, le proporzioni e i sentimenti. La donna Vunk si deve ribellare a non essere considerata come un uomo" dice la stilista.

Tra i collaboratori della collezione gli artisti The Haas Brothers che hanno reinterpretato le stampe animalier. Imprendibili gli stivali alla coscia che scandiscono il passo di questo nuovo spirito Vunk.

Un assaggio in attesa della mostra sul punk che ci sarà in maggio al Metropolitan Museum di New York.

E chissà cosa ne pensa del Vunk, Young Kim, moglie di Malcolm McLaren produttore dei Sex Pistol (nonché compagno anche di Vivienne Westwood) che ha già polemizzato con "gli errori fattuali della mostra Punk: chaos to couture".

© Riproduzione Riservata

Commenti

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>