Questo sito contribuisce alla audience di TGCOM24
Società

Come4, il primo sito porno per beneficenza

L'idea di due trentenni: " Una provocazione culturale ma anche un progetto per aiutare"

come4

Marco Annoni e Riccardo Zilli, gli ideatori del sito Come4 – Credits: (@alessandra tecla gerevini)

Guardare un video porno con creatività, pensando alla benificenza. L'idea è di due ragazzi poco più che trentenni, Riccardo Zilli e Marco Annoni, amici per la pelle fin da piccoli e con tanta voglia di mettersi in gioco. Il primo, urbanista, ha lasciato un posto fisso per dedicarsi a una startup nel settore immobiliare, il secondo è un ricercatore bioetico con dottorato in filosofia. L'originalità del loro progetto sta nel coniugare il mercato del porno e la beneficenza, come spiega Marco quando parla di Come4 , la loro creatura che sta per nascere e che definiscono una "provocazione culturale".

Com'è nata l'idea?

Volevamo fare qualcosa di innovativo nel campo della beneficenza. Una giorno, circa un anno e mezzo fa, ero su internet e guardavo i banner pubblicitari di Google e mi sono detto: "Qual è il metodo migliore per generare introiti sul web? E po: "Che tipo di pagine accoglierebbero questi banner e qual è il modo più giusto per convertire i click in donazioni?" Poi ho guardato una trasmissione in cui si parlava di sesso e ho avuto l'illuminazione. Avevo trovato le risposte.

Guai quindi a chiamarlo "sito porno"....

I contenuti sono pornografici ed erotici ma grazie alla pubblicità vogliamo devolvere tutto il ricavato alle associazioni e fondazioni che sceglieremo. In questo modo accostiamo l'etica al porno.

Come sarà strutturato il sito?

Sarà ad accesso con iscrizione in modo da creare una "comunità". Dall'esterno non si potrà vedere nessun contenuto. Dopo l'iscrizione si potrà entrare e uplodare i contenuti oppure guardare quelli che ci sono. Tutto gratuitamente. I contenuti saranno sotto varie categorie e potranno essere video e foto professionali e amatoriali, ma anche progetti artistici. Oltre a questo però il sito consentirà di acquistare, tramite carta di credito, pubblicità, banner oppure contenuti video da relazionare ai contenuti hard. E' questo passaggio che porterà introiti che poi verranno devoluti a una serie di associazioni e fondazioni che noi stabiliremo.

Inizialmente a chi andrà il ricavato?

La prima sarà la fondazione creata da un personaggio molto famoso sul web: Asta Philpot , paraplegico, che si sta dedicando alla condizione dei disabili. E' una persona magnifica che sta dando molto per portare avanti la sua causa. Ora sta promuovendo un film che ha diretto e che racconta la storia di tre disabili.

Quando prevedete di mettere online il sito?

Ora abbiamo poco più di 40 giorni per la campagna di finanziamento. Abbiamo stabilito che dobbiamo recuperare 10mila dollari per poter iniziare, ovvero per costituire una società No profit e comprare i server. Abbiamo invece il resto: risorse umane, idee e contatti.

Certo di questi tempi trovare dei finanziamenti per far partire un progetto che distribuirà denaro in beneficenza non è facile, quale sarà la vostra strategia?

L'idea è quella di coinvolgere le varie comunità che praticano vari generi di sesso. Dobbiamo puntare su di loro e su chi ha voglia di investire in idee originali per beneficenza.

© Riproduzione Riservata

Commenti

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>