Life

Thigh-Gap, la nuova ossessione delle adolescenti

Si tratta di quello spazio vuoto che si crea tra le cosce in assenza di ciccia. Per averlo le giovani sono disposte a tutto

(Credits: facebook)

Questione di centimetri. Di larghezza, di lunghezza, di altezza, ma anche di distanza. Per sentirsi "più" - bello, bravo, forte, magro, sexy - l'essere umano si misura. Un po' dappertutto, un po' da sempre.

L'ultima mania in termine di "fattore misurabilità del corpo" si chiama, in America, "Thigh-Gap", in Francia "espace entre les cuisses" e se dovessimo tradurlo in italiano suonerebbe un po' come "spazio vuoto tra le cosce".

Sarebbe quella forma arcuata che le gambe prendono in assenza di ciccia. Tra le adolescenti, e non solo, il Thigh-Gap è diventato un'ossessione e per avere quella manciata di centimetri di "non-corpo" tra le gambe le giovani sono disposte a fare tutto: diete massacranti, lunghe sessioni in palestra, forum per scambiarsi suggerimenti e consigli strambi per creare quella che considerano armonia filiforme.

A poco serve l'allarme lanciato da medici e pediatri che ammoniscono le ragazze spiegando loro che quello spazio lo hanno sì le ragazze magre, ma solo quelle che hanno una particolare morfologia delle ossa delle anche. E dire che, un tempo, il buco tra una gamba e l'altra era segno di mancanza di bellezza e di armonia per le donne. Molto meglio vedere cosce ben tornite e pudicamente "serrate".

Ora, invece, il modello Thigh-Gap è diventato imperante e mette a rischio le giovani imponendo loro lunghi digiuni e diete insane.

Per che cosa poi? Se si pensa che spesso le riviste pubblicano modelle "col ritocchino" cioè che hanno gambe perfette - e arcuate - grazie a photoshop, mica per merito di madre natura. Ma inutile. Quando le adolescenti si fissano non c'è nulla da fare e così i social network sono pieni di foto di ragazzine fiere delle propria magrezza che scrivono: "dedicato a chi credeva che non ce l'avrei fatta"; oppure "è dura ma ci si riesce, basta sapersi sacrificare" o anche incitazioni alle amiche per permettere loro di crearsi le proprie gambette da stambecco a misura di social network.

In Francia sta addirittura partendo una campagna di sensibilizzazione sul tema per parlare dei rischi per la salute che la mania del Thigh Gap può creare su ragazze precedentemente sane. Ci vuole un attimo per ammalarsi di anoressia. E non basta una vita per guarire, veramente. 

© Riproduzione Riservata

Commenti

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>