Mentre la mania dei Pokémon Go dilaga ormai in maniera innarestabile - stimati oltre 75 milioni di download in tutto il mondo - cresce un passo alla volta anche la fronda delle celebrities che si scagliano contro l'app culto dell'estate 2016. A capeggiare la rivolta è Rihanna, che ha imposto lo stop alla "caccia" di Pikachu e degli altri personaggi del gioco durante i suoi concerti.

Pokémon Go, Rihanna dice basta 
A guidare la variegata pattuglia di star contro i Pokémon Go è senza dubbio Rihanna, che ha esplicitato tutto il suo fastidio e il malcontento per il gioco, qualche giorno fa durante il suo concerto a Lille, in Francia. "Non voglio vedervi mandare messaggi ai vostri ragazzi o alle vostre ragazze. Non voglio vedervi catturare dei Pokémon qui", ha tuonato la cantante con tono piuttosto spazientito. La piccola sfuriata in poche ore ha fatto il giro del mondo con migliaia di visualizzazioni sui social network.

Anche Beyoncé e Adele contro l'app
È diventato virale anche un altro video, quello di una ragazza pizzicata a cacciare Pikachu et similia durante il mastontico show messo in scena da un'altra regina del pop, Beyoncé. Il filmato, postato su Instagram da un fan della cantante, mostra una ragazza intenta a giocare con l'app completamente disinteressata al concerto, nonostante l'artista si esibisca a pochi metri da lei. Stando ai rumors, pare che Beyoncé non abbia affatto gradito ed è pronta a chiedere lo stop al giochino già durante i prossimi live. La stessa strategia che potrebbe adottare anche Adele, "vittima" della Pokémon mania qualche giorno fa, durante un live a Chicago. Chissà che non arrivi il bis del celebre "smetti di filmarmi e goditi lo show", con cui aveva bacchettato un fan durante lo show all'Arena di Verona.

Mika ironizza sul fenomeno Pokémon
Ad ironizzare sul fenomeno Pokémon c'ha pensato qualche giorno fa anche Mika, ospite al Giffoni Film Festival. "Ho un paio di fottuti Pokémon fuori casa mia a Londra, la mia vita è rovinata. Posso capire chi usa Tinder o Grindr, perché i miei amici lo fanno e funziona. Puoi andare a berti una birra con qualcuno o fare sesso", ha raccontato il cantante durante un incontro con il pubblico. "Ma con i Pokémon che cosa ci fai? In paradiso (ha detto riferendosi al titolo del suo album No Place in Heaven, ndr) non ci sono i Pokémon e neppure quelli che li cercano". 

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti