5Agrigento_Harvey Barrison_Flickr
Life

La Valle dei templi di Agrigento pronta alle sfilate Gucci

Dopo il no di Atene l'amministrazione del sito archeologico siciliano si è proposta per ospitare l'evento

Cos'ha la Valle dei templi di Agrigento da invidiare all'Acropoli di Atene? Nulla! E così oggi si scrive una nuova pagina nella secolare diatriba tra Attica e Magna Grecia.

Tutto nasce dalla richiesta della maison Gucci di poter sfilare nello spazio antistante la rocca di Atene per la considerevole cifra di 55 milioni di euro.

Una richiesta negata con decisione dalla Grecia che si è sentita offesa dallo svilente desiderio di unire storia e moda.

La pensa diversamente l'amministrazione di Agrigento che si è proposta per ospitare il parterre Gucci in occasione dell'evento pensato per l'Acropoli. Il sindaco Lillo Fioretto ha così motivano la sua presa di posizione: "Eventi riservati a pochi ospiti sono oggetto di un regolamento del Parco archeologico e, in linea con le norme nazionali, sono stabiliti canoni e diritti di immagine. Penso che la Valle dei Templi, scelta per altri eventi privati di carattere internazionale, possa essere uno scenario anche più suggestivo dal punto di vista della qualità dell'immagine e della resa pubblicitaria".

La lunga apologia delle bellezze nostrane da parte del sindaco Fioretto si conclude con una stoccata allo snobbismo ellenico: "L’orgoglio verso il nostro passato si esprime ogni giorno in un paesaggio vivo e non imbalsamato, pronto ad accogliere tutto ciò che rappresenta la cultura contemporanea ad alti livelli, in Italia e nel mondo".

Ora si aspetta la replica di Gucci.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche