Henderson Island l'isola più inquinata del mondo
Life

Henderson Island, è nel Pacifico l'isola più inquinata del mondo

Da paradiso naturale tutelato dall'Unesco a discarica a cielo aperto. La ricercatrice Jennifer Lavers, dell'Istituto per gli studi marini e antartici dell'università della Tasmania, ha scoperto 37 milioni di pezzi di plastica

 

Henderson Island è l'isola più inquinata del mondo. La scoperta è stata fatta dalla ricercatrice Jennifer Lavers, dell'Istituto per gli studi marini e antartici dell'Università della Tasmania: sull'atollo corallino del Pacifico meridionale, grande appena 37,3 chilometri quadrati, sono stati scoperti in totale oltre 37 milioni di pezzi di plastica. Quelle che un tempo erano spiagge incontaminate ora sono vere e proprie discariche invase da tappi di bottiglia, barattoli, giocattoli, vaschette per il cibo e persino pneumatici.

Henderson Island è l'isola più inquinata del mondo
In uno studio pubblicato sulla rivista Pnas, la ricercatrice Jennifer Lavers ha spiegato di aver trovato sulle spiagge di Henderson Island la più alta concentrazione di rifiuti mai registrata: 671 per metro quadrato. I detriti di plastica presenti sull'isola del Pacifico raggiungono complessivamente un peso di 17 tonnellate e il dato ancora più sconcertante è che l'atollo dista oltre 5 mila chilometri dal centro abitato più vicino.

37 milioni di pezzi di plastica in spiaggia
Da atollo incontaminato, tutelato dall'Unesco, a discarica a cielo aperto. "Ciò che è successo sull'isola di Hendersen dimostra che non c'è scampo dall'inquinamento da plastica, neanche nelle aree più remote dei nostri oceani", ha spiegato la Lavers. E basta guardare le immagini scioccanti scattate dai ricercatori per farsi un'idea della vastità del disastro ambientale. La causa del fenomeno? La prossimità dell'isola ad una corrente oceanica chiamata "vortice subtropicale del Nord Pacifico": a Hendersen convergono i rifiuti provenienti dal Sud America e abbandonati dalle navi.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti