Life

Era ebrea la bimba della propaganda nazista

Si chiama Hessy Taft, ha 80 anni, e nel 1935 era sulla copertina de "Il sole che ride"

La copertina de "Il sole in casa" con la foto di Hessy Taft – Credits: Ansa

Il volto della propaganda nazista era in realtà quello di una bambina ebrea. Ha dell'incredibile la storia raccontata dall'ottantenne Hessy Taft al  alla Bild-online .

L'anziana, infatti, è stata la bimba paffuta simbolo della perfezione ariana ritratta sulla rivista per famiglie "Il sole il casa". 

l volto di Hessy era stato scelto da Ministro per la propaganda in persona, Joseph Goebbels, in seguito ad un concorso fotografico e le fattezze della piccola avevano fatto il giro della Germania incitando le famiglie a riprodursi per perpetrare la razza.

Oggi però si scopre la verità: la famiglia Taft era in realtà ebrea e addirittura il padre di Hessy nel 1938 era stato arrestato dalla SS.

La foto era stata scattata nel 1935 e il fotografo autore dell'immagine l'aveva inviata al concorso per, ha detto, "ridicolizzare la propaganda nazista".

"Oggi posso riderne - ha raccontato l'anziana al Bild-, ma se i nazisti allora avessero scoperto chi sono davvero, non sarei qui viva a raccontarlo".

© Riproduzione Riservata

Commenti