piedi-scalzi
Life

Dimmi che piede hai e ti dirò chi sei

Lungo, corto o largo il piede racconta molto di più di quello che si crede

Non serve più sbirciare il suo smartphone o chiedere informazioni ad amici e colleghi per sapere se l'uomo che si ha accanto è fedele o fedifrago, longevo o incline all'ira, virile o meno.

Secondo alcune ricerche riportate dal Telegraph la certezza la si può avere anche solo osservando i suoi piedi.

Nel 2009 un team di epidemiologi svedesi, spiega il magazine inglese, ha condotto uno studio evidenziando uno stretto nesso tra numero di scarpa ed aspettativa di vita. Pare che gli uomini col piede troppo corto - un 38 s'intende - siano destinati a campare tra i i 63-66 anni.

Si va via via migliorando fino ai più fortunati che portano il il 45, e che possono ambire a vivere fino a 82 anni; se il numero supera il 45 la parabola torna ad essere discendente.

Non solo: un sondaggio compiuto da Illicit Encounters, il più grande sito di incontri britannico, ha sottolineato come esista un nesso tra numero della scarpa e quantità di scappatelle. I più fedeli sono risultati essere gli uomini che calzano tra il 40 e il 43; tre volte più propensi a tradire quelli che indossano dal 44 in su.

Un'altra ricerca ha, poi, negato il tradizionale nesso tra piede lungo e virilità. Non ci sarebbero relazioni dirette tra il numero di scarpa e la possenza. Per scoprire se, sotto alle lenzuola, ne vale la pena, però, arriva in soccorso una terza ricerca, questa volta proveniente dalla Corea del Nord. Gli studiosi hanno evidenziato che sono le mani tedofore di buone o cattive notizie. I più dotati, in questo senso, sarebbero infatti gli uomini con l'indice più corto dell'anulare.


© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti