Schermata 03-2457093 alle 13.17.32
Life

Dalla Germania la campagna femminista a misura di salvaslip

Una giovane blogger si è chiesta: "Cosa succederebbe se gli uomini fossero disgustati dagli stupri come lo sono dal ciclo mestruale?"

Salvaslip per lanciare messaggi a tutela della donna, contro strupri, violenze e strumentalizzazioni del corpo femminile. E' l'iniziativa - che sta facendo discutere - lanciata da una giovane blogger tedesca, Elone, che, via Tumblr, ha condiviso le foto di quello che sta facendo nella sua città, Karlsruhe.

Su pali della luce, metropolitane, muri e cartelli pubblicitari Elone ha affisso salvaslip con attaccati messaggi forti di protesta, sensibilizzazione e rivendicazione dei diritti delle donne.

L'idea parte dal presupposto marcato in uno degli "assorbenti-manifesto". "Immaginate - si chiede la giovane - cosa succederebbe se gli uomini fossero schifati dagli stupri come lo sono dal ciclo mestruale".

 


Forte di questa premessa Elone ha lanciato la sua campagna di protesta femminista utilizzando l'assorbemte, il simbolo per eccellenza delle mestruazioni, di quel periodo tabù della vita di una donna, quello più semioticamente represso, fonte di imbarazzo e fastidio nei confronti del prossimo che dura una vita intera.

Quel "fastidio" che, secondo Elone, non dovrebbe suscitare il ciclo, ma la condizione della donna.

La sua campagna è stata molto apprezzata dalle donne che le hanno scritto dai quattro angoli del globo chiedendole il permesso di estendere il femminismo da salvaslip anche nel loro Paese.

Più perplessi gli uomini che definiscono "disgustosa" la scelta di Elone, che si sentono sminuiti dalla campagna della blogger e che invocano un ritorno alla serietà e sobrietà. 

"Il femminismo - spiega Elone - non dovrebbe essere odio nei confronti degli uomini, ma reciproco rispetto". Quel rispetto e quella stima che troppo spesso mancano e che finiscono per trasformarsi in odio, sopraffazione e violenza.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti